Archivi del mese: aprile 2009

ci sono candidate?

Tribunale cerca donna alta 172cm: dovrà metter la testa in un Wc

27 aprile 2009 – La Procura di Vilas, nello stato del Wisconsin (Usa), è impegnata nella disperata ricerca di una volontaria che sia disposta a infilare la testa nella tazza di un water. La signora o signorina, che non dovrà svolgere la semplice funzione di scoppino da bagno, con il proprio sacrificio dimostrerà o smentirà invece la tesi del signor Douglas Plude, 42enne accusato di avere ucciso la moglie, Genell, che si difende sostenendo che la sua dolce amata si sia “spontaneamente annegata” nel Wc di casa.Complicato trovare una volontaria – La volontaria, come se la ricerca non fosse già abbastanza complicata, dovrà avere la stessa corporatura della trapassata e un’altezza di 172 centimetri esatti. Stando a quanto pubblicato sull’Evening Courier, l’accusa sarebbe certa si tratti invece di un omicidio e chiede per questo una condanna esemplare per l’ex compagno della donna. I legali ritengono infatti impossibile, per una donna alta come la signora Plude, essersi ammazzata senza “l’assistenza” esterna di qualcuno.

Annunci

5 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere

invece della solita cravatta…..

charla-muller.jpgUsa, coppia fa sesso per 365 notti

E’ il regalo di una moglie a suo marito

Una donna ha deciso di regalare 365 notti d’amore al marito. Dopo un anno la moglie ha dichiarato: “Il regalo si è compiuto, interamente e senza saltare una volta”. Al termine dell’anno di sesso, Charla Muller ha scritto un libro per spiegare come sia migliorata la vita di coppia dei due 40enni del North Carolina, negli Usa. “Prima avevamo un rapporto al mese, ora mio marito è realizzato e io mi sento più giovane”, ha detto la donna.

“All’inizio – ha dichiarato l’autrice – ho pensato che forse si sarebbe perso il senso di ‘unicità’ e di ‘straordinarietà’ delle occasioni in cui io e mio marito facevamo sesso”. Ma pare non è stato così. “Fare l’amore frequentemente garantisce un senso di benessere e di relax che fa crescere la voglia di farlo ancora”, ha dichiarato la Muller al quotidiano britannico The Guardian – e oltretutto mi ha dato la sensazione di sentirmi più giovane”.

Insomma una pianificazione vera e propria. “Non c’è nulla di male – ha spiegato sempre sul Guardian la psicologa Linda Blair – ormai pianifichiamo tutto, perchè non dovremmo pianificare il sesso? Il fatto di prepararsi e di attendere il momento fa parte del piacere stesso”. “Prima era tanto se si faceva sesso una volta al mese – ha spiegato Charla – e io mi sentivo quasi in colpa quando ne avevo voglia; ora Brad è completamente rivitalizzato , mi parta fuori a cena, fa programmi per il week-end”.

“L’aspetto che più mi lascia più perplessa è piuttosto il ritmo, tutti i giorni mi sembra troppo e potrebbe stancare anche la persona più in forma”, ha chiosato la psicologa Blair. Sulla stessa linea anche Rowan Pelling, già responsabile della rivista Erotic review: “Ci vuol altro per far funzionare una relazione. É un lavoro che richiede creatività e sensibilità da entrambe le parti. La frequenza non è il vero problema. Lo è invece la capacità di far sentire il partner davvero speciale”.

“Inoltre non sembra affatto un regalo una proposta aggressiva come questa, che potrebbe essere declinata come: eccoti una grande offerta, se non la accetti ogni notte che uomo sei?”, ha aggiunto la Pelling al Guardian. Ma l’autrice della proposta e autrice del libro stronca tutte le critiche: “Mi giudica male chi non ha letto il libro: io ho scritto una storia sull’intimità e sull’amore”.

function bmkURL(bookmark, paramUrl, valueUrl, paramTitle, valueTitle) { var new_url = bookmark + paramUrl +’=’ + encodeURIComponent(valueUrl) + ‘&’+ paramTitle +’=’ + encodeURIComponent(valueTitle); window.open(new_url); }

4 commenti

Archiviato in Amore, Attualità, Società e costume

come back – per me la migliore dell’ultimo album

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/o8pnq7dkyg0" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Come back Come back to me
I've been waiting patiently
Come back Come back to me
I've been waiting here patiently
walking a thin white line
Between love and hate
Wasted all my time
I mean another world
A mean in another place
I could use a little company
A little kindness to go a long way
Weeks turn into months
Months turn into years
Reaching the same conclusions
Gathering up the fear

Come back Come back to me
I've been waiting patiently

Come back Come back to me
I've been waiting here patiently

Life will long wishes
In the heart of you
And took to reality
Only blindness can hide a way
I could use little richened
A little kindness to go a long way

Weeks turn into months
Months turn into years
Reaching the same conclusions
Gathering up the fear
Leaving the same delusion
Gathering up the fear

Gathering up the fear(3x)

Come back (5x)

2 commenti

Archiviato in Musica, Senza categoria

In aereo, per non farsela addosso va nel bagno business: arrestato

  

21 aprile 2009 – Un passeggero della compagnia Delta, in volo dall’Honduras ad Atlanta, è stato arrestato in quanto responsabile di aver volontariamente violato il divieto di utilizzare la toilette impostogli dal personale di bordo. L’uomo, tale Joao Correa, è stato vittima di una improvvisa urgenza corporale che gli è costata 2 giorni di prigione. Il passeggero, che aveva un biglietto per la classe economica, si è alzato per andare al bagno ma un carrello posto in mezzo al corridoio gli a impedito di raggiungere il suo obiettivo. Quando l’intestino chiama è inutile far finta di nulla, è lui a dettar le regole e a decidere i tempi di massima resistenza.Possiamo parlarne dopo con più calma – Correa, evidentemente consapevole di avere una scarsissima autonomia, ha deciso allora di fare dietrofront e, nonostante il divieto del personale, si è recato alla toilette della sezione business ma davanti al bagno ha trovato una hostess che ha voluto prima “intervistarlo”, con tutta calma, per comprendere il perché di quello spostamento di classe. L’uomo ha spiegato, forse troppo frettolosamente, ma la donna gli ha chiesto di andare a sedersi e attendere che l’altra toilette fosse accessibile.E’ stato incarcerato per 2 giorni e ora attende un processo – Certo, come no, deve aver detto Correa in preda ormai al panico più totale. Spintonata la hostess ha guadagnato l’ingresso del bagno e fatto ciò che andava fatto. L’uomo, convinto che la vicenda si fosse conclusa lì è stato arrestato dagli agenti dell’Fbi non appena giunto a terra. L’accusa nei suoi confronti è quella di aver “interferito con le attività del personale di bordo”. E’ stato scarcerato dopo due giorni ma ora dovrà presentarsi davanti ad un giudice che si spera possa comprendere il suo gesto. NON E’ LA PRIMA VOLTA CHE SCRIVO DI CESSI E AEREI, MA QUESTA TENDENZA DELLE COMPAGNIE AEREE DI NON AIUTARE I PROPRI PASSEGGERI “IN CASO DI BISOGNO” INCOMINCIA A PREOCCUPARMI.LA PROSSIMA VOLTA ALLA HOSTESS, INVECE DEL SUCCO D’ARANCIA CHIEDERO’ IL SUCCO DI LIMONE….NON SI SA MAI.  

2 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere, Viaggi e vacanze

Fanno sesso urlando come ossessi, giudice li condanna

Steve assieme alla moglie Caroline Cartwright

Steve assieme alla moglie Caroline Cartwright 

20 aprile 2009 – Un giudice della Corte di Sunderland, nell’Inghilterra nord orientale, ha condannato una coppia a pagare una multa di 200 sterline, equivalenti a circa 230 euro, per via del “disturbo alla quiete pubblica” causato dalle terribili urla che emettevano nel corso dei loro frequenti rapporti sessuali. Le prove presentate contro la donna, la signora Caroline Cartwright, principale responsabile degli “ululati”, erano schiaccianti.

Fanno sesso urlando come ossessi – A seguito delle 25 segnalazioni e denunce presentate dai vicini di casa, una pattuglia del Dipartimento della Salute Ambientale è stata infatti costretta ad appostarsi nelle vicinanze della loro abitazione per registrare le rumorose effusioni. Il nastro, consegnato al giudice conteneva tracce di 23 differenti tipologie di amplesso. L’agente Pamela Sparks, che ha testimoniato per l’accusa, ha descritto le grida di passione definendole semplicemente “eccessive”.

Giorno o notte per i vicini era sempre e comunque un inferno – Il marito della donna, Steve, ha tentato di far crollare l’accusa definendo 5 dei file audio “normali”, ma il giudice ha preferito sorvolare senza commentare ulteriormente. “Vivere in casa – ha detto al giudice Rachel O’Connor, una delle vicine di Steve e Caroline – è diventato impossibile. Quando ci siamo trasferiti in quel quartiere, nel settembre del 2007, iniziavano a far sesso a mezzanotte e non finivano prima delle 03.00”. Ora le loro abitudini sono cambiate, ma la situazione sembrerebbe ancora insostenibile. Sempre stando al racconto della signora Rachel, “negli ultimi mesi i due coniugi farebbero sesso dalle 06.30 del mattino alle 09.00”.

Prestazioni stanno comunque calando, vicini prudentemente ottimisti – Certo diranno in tanti, almeno ora i vicini possono dormire e, se in appena due anni la durata dei rapporti è diminuita di ben 30 minuti, c’è da sperare che nei prossimi anni venga a cadere del tutto. Comunque sia, il giudice, anche in accoglimento delle lamentele della proprietaria di casa che ha accusato i due di far scappare tutti gli altri affittuari, ha imposto alla coppia di amarsi liberamente, ma limitando i rumori molesti.

 

1°COMMENTO PERSONALE: TUTTO SOMMATO MEGLIO UNA DENUNCIA COSI’ CHE CHE FURTO O RAPINA. ROBA DA INCORNICIARE LA SENTENZA E APPENDERLA IN SALOTTO….

2° COMMENTO PERSONALE: CASPITA 23 TIPOLOGIE DI AMPLESSO INCOMINCIANO AD ESSERE INTERESSANTI. ALLA FACCIA DEL “POCO SESSO SIAMO INGLESI” 

3° COMMENTO PERSONALE: MAZZAO PERò QUANTO SO’ BRUTTI…. 

 

4 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere, Società e costume