al concerto dei Depeche Mode

immagini-iphone-034.jpgimmagini-iphone-033.jpgLi ho già visti tutte le volte che hanno suonato in Italia. In realtà stavolta l’obiettivo era farli vedere a Sylvestrino.Parto da Milano nel pomeriggio. Con l’occasione volevo anche riuscire ad andare a prenderlo fuori da scuola (non se l’aspettava). Poi verso le 7 partenza per il palasport. Arriviamo con lui che dorme….inominciamo bene penso…..ma dopo una decina di minuti di nanna, lo convinco a svegliarsi promettendogli un happymeal dal macdonald  che era li vicino. Patatine fritte e hamburger rimangono sempre una buona terapia per svegliare l’interesse dei bambini. Verso le 8,30 entriamo nel palasport (sai GL i biglietti me li ha mandati Dave perchè voleva averti al suo spettacolo…..che pallista che sono). Incomincia a guardarsi intorno spaesato e a tenermi la mano un po’ più forte. Tutti ci guardavano come marziani e io, non vedendo neanche un genitore pazzo come me, mi domandavo se effettivamente non avessi esagerato a portare in settimana un bambino di 6 anni a vedere un concerto rock.  Purtroppo Dave è riuscito a mandarmi i biglietti solo per il parterre (stendiamo un velo pietoso su quanto se li è fatti pagare….) per cui non abbiamo posti a sedere. Manca mezz’ora, ci sediamo per terra di lato (lo zainetto è diventato un’ottimo seggiolino per lui) e  previdentemente mi ero portato un mazzo di carte per giocare a rubamazzo per ingannare il tempo. Poi la musica ha incominciato a salire di volume….le luci si sono spente…..e io l’ho preso sulle spalle (22 kg in groppa per due ore!!!). Lui era rapito dai suoni, dai colori, dalle luci e dal casino del pubblico. I primi fortissimi colpi di batteria gli devono essere arrivati anche nello stomaco spaventandolo un poco (l’ho sentito dalle mani che tenevo), ma poi ha incominciato a seguire tutte le canzoni applaudendo a più non posso e andando a tempo con le mani e cantando in coro (su Home è un classico) Uno spettacolo nello spettacolo. Ogni tanto mi chiedeva di scendere perchè aveva le “formiche nei piedi”, per cui lo facevo sedere per riattivargli la circolazione con un massaggio veloce, ma poi ….”subito sui capelli papà”. Ha riconosciuto le canzoni più famose (anche se gli dispiaceva di non ricordarsi i titoli ..cucciolo), c’è rimasto male perchè non hanno fatto la sua preferita (Come back) e per convincerlo ad andare via durante l’ultimo bis (volevo evitare di imbottigliarmi nel parcheggio) ho faticato non poco. Ovviamente mentre eravamo appena usciti, mi ha ricordato che ora deve vedere gli U2. In macchina ha toccato il seggiolino ed è partito a dormire in un nanosecondo. La mattina poi, portarlo io a scuola, mi ha fatto tornare in mente i 5 anni in cui l’ho fatto ogni giorno……per fortuna lui non si è accorto, ma mentre mi salutava col suo zainetto il papà un groppo alla gola ce l’aveva eccome.

Annunci

16 commenti

Archiviato in Amore, me myself and I, Musica, Senza categoria

16 risposte a “al concerto dei Depeche Mode

  1. stapelia

    Siete bellissimi!!! Lui più di te, quegli occhietti faranno fracelli….Se ne ricorderà per sempre. Bravo papi!!! La proxima volta fagli vedere gli U2 però!!! Sennò viene la zia Marty e ti tira per la giacchetta…visto che per i capelli non é possibile! Sappi che la GG pesa 22 kg a 4 anni, per 1e20 di altezza…Quindi quando toccherà a me portarla a vedere un concerto rock mi dovrò fornire di paranco o carro attrezzi….Sbaciuk!!!
    avessi avuto i suoi occhi avevo la fila fuori dall’ufficio……comunque a questo punto se gli U2 ripassano non posso esimermi.
    PS: se non devi convincere tuo marito, forse dei posti a sedere riesci anche a trovarli senza dover richiedere paranchi……

  2. è vero siete bellissimi! …quella dei capelli..mi è proprio piaciuta ( Martyyy!);_)))))
    tu…caro Syl…sei riuscito a farmi venire il groppo in gola….! bruttttoo brutttto bruttto neeeee
    un bacino a Gianluca e a te una sulla fronte…non importa dove…la scelta è grande!! ;_))))) Saluti da Hüber neeeeee
    non ho una fronte grande, ma una mente aperta……grazie comunque.
    😉

  3. quellachehaimandatoa.....

    che carini !!…….come back che vuol dire ?

  4. Violadelpensiero

    Io ho portato Viola due anni fa a teatro a vedere i Negramaro infatti l’altra sera ti pensavo perchè anche lei all’inizio era un po’ spaesata e spaventata ma poi quando ha incominciato a riconoscere le canzoni è andato tutto bene.
    Comunque ricordati che non è la quantità del tempo che passi con tuo figlio ma la qualità sembra banale ma è così, questa serata se la ricorderà per molto!!!!
    Non posso che sperare che tu abbia ragione, perchè in questo momento posso solo lavorare sulla qualità….

  5. pippissima

    …ti sembrerà strano,ma ho invidiato Gianluca per una cosa sola…aver condiviso quei momenti…CON IL PAPA’!! Besitos!!
    no, non mi sembra strano. Nell’82, mio padre, quello vero non quello naturale, mi portò a vedere i Rolling Stones a Torino. Me lo ricordo ancora quel concerto….
    L’anno scorso quando tornarono in Italia (nonostante l’età….) non riuscì a trovare i biglietti per restituire l’omaggio, ma rimpiango di non aver cercato con più convinzione come ho fatto con GL.

  6. Blueprincess

    Beh….quando sono arrivata a fine lettura….il groppo in gola è venuto a me!!!!!! Mi sono immaginata la scena e…….insomma…..ho il cuore tenero io!!!!!!! Ahahahahahahah…….Pensa che in quegli stessi momenti io stavo “massacrando” il malcapitato (come lo chiami tu…….)!!!! Strani casi dela Vita…….many kisses ed uno speciale a GL !!!!! :))))
    secondo me il malcapitato avrebbe preferito essere al concerto piuttosto che sotto le tue grinfie….. ehehehehe.

  7. Buona settimana! Con il marito i gusti sono totalmente divergenti….eccetto i Queen e De Andrè, ma mi sa che questi concerti sarà un po’ difficile trovarli in cartellone….Poi scusa, ma come fai a vedere seduto un concerto di musica pop???? Allevi sì…Ma Britney o Shakira????
    facciamo allora che ci vado io e tuo marito a vedere Shakira….ma noi andiamo in prima fila, anche l’occhio vuole la sua parte.

  8. Hai fatto benissimo…vorrei avere io i ricordi che avrà tuo figlio.
    🙂
    thanks

  9. adiade

    ma siete bellissimi!!!
    porterai con te questo ricordo per sempre……
    il prossimo sono gli U2!!!!
    PS : un gatto senza un pelo O___O
    ahahahah!!! kissss
    ricordati che anche il gatto perde il pelo ma non il vizio….quanto agli U2 ci sto facendo un pensierino per il concerto di Torino l’anno prossimo, ma chi lo racconta a mia moglie……

  10. Ale

    so che questo è un articolo vecchio, ma curiosando nel tuo blog ho trovato questo momento di amore tra padre e figlio, e il fatto che tu l’abbia portato con te e cercato di insegnargli ad apprezzare i DM mi fa schiattare d’invidia perchè passare una passione musicale ai figli deve essere bellissimo, e a me purtroppo non è capitato di prenderne dai miei 😦

    • Mio padre mi ha cresciuto con i Rolling Stones e Bennato…ora però i DM proprio non riesco a farglieli comprendere 😉

      • Ale

        amen, certi gusti non si possono imporre.. piuttosto fai in modo tale da fargli amare la musica in generale, avvicinarlo ad uno strumento, dargli diversi esempi di generi differenti senza talebanesimi (ma indirizzandolo verso i migliori 😉 ovvio )

      • Mio figlio mi ha chiesto una tastiera per la promozione…anche se passata l’euforia iniziale è già li a prendere la polvere….
        Quanto ai generi ormai la mia influenza si riduce sempre più…visto che mi chiede di scaricargli le canzoni dei One direction…!

      • Ale

        Non badarci, lasciagli i suoi gusti ma continua a stuzzicargli le orecchie con altro..io a 12 anni sono passata dai Backstreet Boys ai Depeche Mode che ascoltava mio fratello, all’inizio erano strani per me, poi mi ci sono abituata e infine innamorata 🙂 ascolto un po’di tutto (di recente ascolto proprio poco), sono innamorata dei suoni elettronici ma anche del calore della voce e del rock.. I Dm riuniscono tutto, ma io passo dalla techno ai Queen..

  11. Pingback: Prepariamoci per loro | il nuovo blog del gatto sylvestro

  12. Pingback: stay tuned – giovedì 25 | il nuovo blog del gatto sylvestro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...