La messa è noiosa…..

Premessa: Sono ateo, per cui guardo sempre di sghimbescio tutto il mondo ecclesiastico.
Ciò nonostante, per comune accordo, abbiamo deciso di mandare il cucciolo a catechismo. Se non altro è un modo per inserirsi sempre meglio nel tessuto sociale in cui viviamo.
Questo però presuppone che la domenica mattina, prima di catechismo, ci sia anche la messa.
Io ho, nonostante tutto, piacevoli ricordi di quando da ragazzino frequentavo oratorio e parroco nella periferia milanese. Fare confronti quindi, è quasi d’obbligo.
Questo parroco non mi piace. Sembra viscido. Sorride sempre ma solo esternamente. Lo trovo poco attento a creare una comunità per i ragazzi (zero sport, primo elemento aggregatore per i più giovani) e molto di più a coltivare interessi per quelli più anziani (forse per le offerte?).
Ciò detto comunque, domenica scorsa ho assistito ad un episodio esilarante.
Il Don, nel corso della sua predica, faceva notare come, su una delle lavagne presenti nelle aule del catechismo, avesse trovato scritto: “la messa è noiosa”.
Detto che oggettivamente è così, lo scopo della sua predica non era tanto rivolto nel capire perchè (anche perchè farlo durante la funzione non mi sembra l’ambito più corretto) quanto nel capire chi aveva avuto l’ardire di scrivere cotanta verità.
Visto che in maniera insisitente (ma sempre sorridendo sia chiaro), ha provato a chiedere di chi fosse il pensiero oltraggioso ottenendo in risposta solo inquietanti silenzi (immaginatevi la scena durante la messa), ha pensato bene di chiamare sull’altare uno dei chirichetti presenti al fattaccio.
Questo ragazzo (12 anni circa) a domanda diretta ha guardato il parroco e sorridendo furbescamente ha detto nel microfono :“Don non posso……sa per via della privacy”.
Un mito !!!!!

Annunci

14 commenti

Archiviato in me myself and I, Senza categoria

14 risposte a “La messa è noiosa…..

  1. per prima cosa ti direi… cambia parrocchia !!! 😀
    ti consiglierei la mia…ma siamo un attimo fuori mano !!!
    da noi è tutto tranne che noiosa la messa dei ragazzi … forse in qualche post l’ho già descritta , tra canti e animazione si può fare tutto …ma non annoiarsi !!!
    tornando al mitico ragazzino, certo che tu , potevi pure alzare la mano ….magari seguito da qualche altro padre coraggioso ,un pò stile l’attimo fuggente , e spiegare i motivi per cui la ritieni noiosa !!! quello si sarebbe stato un bel colpo da gatto !! avresti avuto un’ovazione popolare , e saresti diventato il mito dei ragazzini !!! ^-^

    • Si hai ragione. E’ che per i motivi di cui sopra, quando sono in chiesa tendo a fare da tapezzeria.
      Ammetto che un’uscita come quella che proponevi tu sarebbe stato un bel colpo di scena……ma sono gatto io, mica leone.

  2. rasoiata

    Caro,
    seriamente, “Se non altro è un modo per inserirsi sempre meglio nel tessuto sociale in cui viviamo.”, sono ateo anch’io, mi sono pure sbattezzato anni or sono, non trovo che sia giusto mandare un bambino a catechismo con la tua motivazione, non vorrei essere troppo invasivo, ma non e’ cosi’ che ci si relaziona con il tessuto sociale.
    Primo: come fai a spiegare a tuo figlio che sei ateo e l’insegnante di catechismo , nello stesso istante, gli devia la mente convincendolo che “Tutti sono figli di dio”.
    Secondo: siamo nel 2010 e dobbiamo ancora relazionarci con gli altri recandoci a messa perche’ cosi’ vuole la tradizione del paese dove si vive?
    magari se vivessimo a Tikrit andremmo tutti assieme ad assistere alla lapidazione del sabato mattino?
    Terzo: qui ritorno al semiserio, il chierichetto ha dato una risposta degna di Groucho Marx.

    Ciao,
    scusami se mi sono permesso una disquisizione sulle tue usanze familiari,

    Tuo,
    Zac

    • Caro Zac, figurati. Un blog pubblico è fatto anche per accettare le critiche ed i pareri opposti.
      Concordo con te che la scelta fatta ha dei limiti ma, memore delle esperienze fatte da ragazzo, penso che l’oratorio possa essere comunque un elemento aggregazione laddove non ci siano altre possibilità così facilmente accessibili. Nel bene o nel male, ho visto tanti ragazzi che, se non avessero avuto l’oratorio da frequentare, si sarebbero ritrovati in giro per strada. Se già ai miei tempi poteva essere un pericolo, al giorno d’oggi puoi immaginare.
      Sul primo punto che obietti ti posso dire che mio figlio avrà in questo modo il primo esempio di pluralità di pensiero e, spero, si (o ci) chiederà qual’è quello corretto.
      Sul secondo è una libera scelta e nel mio caso un dare e avere. Per avere il catechismo devi dare la tua partecipazione (non obbligatoria sia chiaro) alla messa che furbescamente il parroco ha piazzato prima del catechismo. Il paragone con Tikrit mi sembra un po’ forte.

      a presto
      syl

  3. rasoiata

    Illustre,
    il mio, di blog, in modo antidemocratico, non permette disquisizioni sulle mie abitudini.
    A tal proposito, tu sei molto più democratico e comprensivo di me.
    Hai tutta la mia ammirazione.
    Su Tikrit e’ volutamente forte, anche se non mi pare molto diversa dal nazareno crocefisso e sanguinante appeso in TUTTE le chiese cattoliche.
    Se ci pensi le accuse ad egli rivolte sono simili a quelle di un lapidato.
    Sull’oratorio hai ragione:
    ci sono cresciuto, ho baciato la prima ragazza, di nascosto, ho fumato la prima canna, di nascosto, ho provato il motorino senza averne l’età, di nascosto.
    Poi sono migliorato.

    Ciao,
    Zac

    • Assolutamente sì Zac, concordo! Ogni uomo e ogni donna uccisi in nome della follia, della legge, di un Dio, della guerra e tutto quello che ci vogliamo mettere sono rappresentati da Gesù in croce. Oppure ho capito male?

      • rasoiata

        Ohibò, cara forsenontutti, non pretendevo di asserire cotanto pensiero.
        Tuttavia hai ragione, l’immagine del nazareno crocefisso può essere l’icona di tutti i morti ammazzati.

        Ciao,
        Zac

      • rasoiata

        Non so’ come mai ho scritto “tantopercantare” ed e’ uscito “forsenontutti”.
        I misteri dell’iPhone.

        Ciao

  4. Hanno lo stesso numero di lettere??? comunque carina questa cosa!!!:-)

  5. Ciaooooooo! non sapevo che fossi qui, tra di noi, nuovamente!!!!!! che bello! a presto

  6. mamma mia… ha dato per scontato che il “colpevole” fosse da punire… e non ha minimamente pensato a farsi un esamino di coscienza…

  7. caro il mio Silvestro….. un grande augurio di Buon Natale , che spero passerai con i tuoi cari , che sia ricco di quella lieve neve sul tuo cuore che si chiama gioia !!! un abbraccio Lory

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...