Blade Runner

Ho l’auto ferma ai box e l’auto sostitutiva mi ha fatto venire in mente questo film. Non saprei bene perchè, forse perché è bassa, o forse non è poi così bassa ma è la mia schiena da gatto di marmo che me la fa sembrare tale. La pioggia copiosa poi non fa che rafforzare la sensazione di essere un novello Harrison Ford, sia pure con qualche capello in meno, alla ricerca dei replicanti.

Mi aspetto di vedere maxischermi che pubblicizzano la coca cola e mi verrebbe da mangiare spaghetti di soia con le bacchette…invece mia madre stasera mi prepara una fiorentina a sorpresa…e col ferro per questo mese siamo a posto.

In ufficio quel progetto mi fa diventare matto. Ormai è un’ossessione e occupa gran parte della mia giornata…ma non che il resto delle attività siano scomparse….anzi. E poi, giusto per rimanere nel mood del film, ho sempre sensazioni negative, come quella che prima o poi mi vogliano far fuori…

Ci penso e aspetto il momento in cui poter scappare con Rachael, come nella scena finale…tra le montagne, col sole, nell’alba di una nuova vita.

Invece guardo fuori e continuo a vedere la pioggia battente e a pensare dove cazzo sia Tannhäuser….

Annunci

35 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I

35 risposte a “Blade Runner

  1. 21

    Ma nel vero Blade Runner lui non scappa tra le montagne, col sole… anzi… finisce con il presagio: “lei non vivrà…”

    • si, so che la scena finale è stata fatta in diverse versioni, ma io rimango affezionato alla prima che hanno montato…”non sapevo quanto saremmo stati insieme…ma chi è che lo sa”

  2. Potrei dirti a destra dopo il semaforo prima del bar sport, oppure devi andare in oriente in cima a una montagna, oppure in centro all’africa in mezzo a una foresta, ma sospetto che ognuno di noi la sua Tannhauser l’abbia dentro di se.

    Toste le battaglie in così poco spazio….

  3. se passi dalle mie parti ..ti faccio compagnia….
    buon martedi !!!!

  4. solounoscoglio

    te piacerebbe essere come harrison ford, eh? parte gli scherzi, film meraviglioso. pensare che l libro dal quale è tratto il soggetto non fu mai capito ed apprezzato, ed il suo autore resta una sorta di profeta. pazzesco come la pioggia induca a riflessioni inutili, vero?

  5. Ecco, pensa alla fuga, alle montagne, al sole. Ma non pensare troppo alle cose negative.
    Ciao Gatto.

  6. e ce lo sapevo che andavi a parare lì 😉

    immedesimarsi in un simile personaggio quando si vivono situazioni di disagio è già una fuga, una fuga positiva, diciamo una temporanea ritirata per organizzare un vittorioso ritorno.

    TADS

  7. Non avevo mai visto questo finale! Né sapevo che ce ne fossero altri. Questa cosa mi cambierà la vita…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...