post sui pensieri post pasquali

Pasqua è sempre un momento di festa per me e per i miei. Sylvestrino infatti passa qualche giorno qui con me.

Di giorno ci pensano i nonni a lavorarlo ai fianchi (o forse è il contratrio) e la sera tocca a me. Divano, pizza, birra, in piedi fino a tardi…no dai, la birra no…e nemmno fino a tardi. Ieri sera mi ha seguito agli allenamenti di beach tennis e poi siamo andati a mangiare un boccone insieme. Proprio come farei col mio migliore amico…a parlare di calcio, di beach tennis, di gossip…poi a casa non ho fatto tempo a lasciarlo un secondo sul divano per andare a cambiarmi che l’ho ritrovato bello che addormentato…l’ho lasciato li un po’ con me, anche se non era comodo come a letto.

Nel frattempo sale l’ansia. Mancano 4 giorni a Rimini. La prima volta a Venezia non sapevo cosa volevano dire quei 42 kilometri, ora lo so. Sento di essere preparato come volevo. Rispetto ad allora negli ultimi 60 giorni ho fatto una cinquantina di km in più. Spero mi permettano di correre senza troppi problemi fino allo striscione dell’arrivo. Ai crampi preferisco gli scampi. Le previsioni sembrano tenere. Non che mi interessino più di tanto, personalmente amo correre anche sotto la pioggia. E’ che se non piove ci sarà più gente sul percorso e questo mi piace, adoro gli incitamenti…d’altronde sono o non sono egocentrico? L’unica cosa che temo è il vento. Dei 42, quindici saranno corsi ininterrottamente sul lungo mare. Bello bello, ma se c’è vento contrario non passa più.

Ho cambiato anche le scarpe last minute. Quelle che avevo mi sembravano troppo prossime alla fine, non mi sembravano più elastiche…o forse era la mia testa a farmi pensare a questo. Ne ho comprato un paio uguali uguali. Ci ho corso solo un paio di volte senza grossi problemi, anzi, teoricamente dovreia anche andare meglio…ma oggi nei miei miseri 8 chilometri di rifinitura ho sentitpo le gambe un po’ indolenzite. Probabilmente però non sono le gambe ma la testa, sempre alla ricerca di qualcosa che non va come dovrebbe.

Vada come vada, tanto domenica metto il pettorale, il pilota automatico e corro…quanto più possibile sorridendo. In fin dei costi sarà una giornata di festa.

Ah dimenticavo…oggi ho dimenticato nuovamente le mutande…sarà di buon auspicio no?

rimini marathon

 

Annunci

44 commenti

Archiviato in Amore, figli, il gatto syl, me myself and I, Sport

44 risposte a “post sui pensieri post pasquali

  1. ciao Syl, come butta?

    ti sta salendo l’ansia pre-competizione?
    penso sia normale, tutta adrenalina utile 😉

    TADS

  2. uh gatto, mi fai rifletter ch’io son demodé: pizza, birra, rutto libero e gossip come se fosse con il migliore amico sì, ma con il migliore amico. con i figli, no. ma t’ho detto, sono all’antica. complicità sì, amicizia no, c’è un altro ruolo.
    (ah, buona corsa)

  3. solounoscoglio

    anche io ieri sera pizza e birra! in bocca al lupo per domenica!

  4. Allora sei maratoneta? Però allora era meglio Speedy Gonzales come titolo al blog, anche se per la maratona si segue in realtà più un’andatura regolare . Vabbè è pur sempre correre e Silvestro quando insegue Titti ( che era antipatico a mio padre) ce la mette tutta. Vedrai che con le scarpe nuove andrà benone. Isabella

  5. liù

    In bocca al lupo Gatto.
    con i figli si possono avere sia rapporti di amicizia pura sia rapporti naturali madre e figlio/a.almeno con i miei figli è sempre stato così!
    Ciaoooo a presto
    liù

  6. …e agli scampi, i lampi.
    sarai un lampo

  7. :-)….. in bocca allo scampo allora !!!

    • in realtà tra le ipotesi c’era anche quella di farsi una magnata come si deve post maratona…temo però che il mio stomaco, dopo, non sarà così in grado di tollerarlo….però c’è anche tutta un’estate per recuperare 😉

  8. continuare a dimenticarsi di metter le mutande.. certo che vuol dire qualcosa, che l’alzheimer avanza 😛

  9. Andrà benissimo 🙂 🙂 🙂

  10. echetelodicoafare!!!!!!!!!!!
    in bocca al lupo!!!!!!!! 🙂
    PS 1 KM corrilo per me…. 🙂

  11. Daje! Vedrai che andrà bene.
    Mica ho cspito questa cosa delle mutande, dove le dimentichi?

  12. edp

    Cheddire, faccio mie le parole di ammennicoli sul rutto/pizza eccetera. Via, via, via i figli da lì.

    Correre sul lungomare deve essere na roba faticosissima, umidissimo.
    In bocca al lupo.

  13. io sono vecchia e nonna, e ho i legamenti a pezzi…tu sei allenato 😉

  14. Quest’ansia adrenalinica (si può dire “adrenalinica”?) porterà i suoi frutti, come sempre avviene. In bocca al lupo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...