Voglia di fuga

Sono talmente messo male che mi accontenterei di quella con la U. Una bella fuga, via, in un altro paese, lontano da tutti e da tutto.

Le mie giornate in ufficio sembrano bollettini di guerra. Per meglio seguire il progetto di cui sono a capo abbiamo costituito una war room, ma termine fu più appropriato.

A questo si aggiunge il cambiamento organizzativo che sto facendo nella mia area e che sta generando tensioni. Dovrei avere il tempo per parlare bene e con calma a tutte le persone coinvolte. Mi rendo conto invece di fare degli incontri in fretta e furia, senza prepararmi come vorrei e come dovrei.

Sono centrifugato dalle riunioni. A ogni riunione esco con qualcosa da fare. A ogni riunione devo giungere con qualcosa di fatto.

Poi ci sono le riunioni che indico e che guido io.

Stasera era drammatica. Quella nella war room.

Mancano due settimane alla partenza e le falle da riparare sono ancora molte. Gli sviluppatori annaspano, sfoderano il loro miglior sguardo bovino in risposta alle mie domande.

Io mi alzo, passeggio per la stanza, passando davanti al proiettore che proietta i dati che non mi piacciono. Cerco di trovare delle soluzioni e nel farlo cerco di farmi ispirare dai film per riuscire a trovare il modo per venirne fuori. Stasera mi sono venute in mente queste due scene….rigorosamente in ordine di sequenza:

Annunci

21 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I

21 risposte a “Voglia di fuga

  1. made57

    brutto periodo…
    quando farai la tua “fuga”, fammi un fischio, che vengo con te!!!!!! 😉
    quando si dice periodo di merda!!!!!!!!!!!
    buon weekend !!!!!!!!!

  2. Silvia

    Ci sono i periodi particolarmente stressanti nel lavoro, vedrai che le cose pian piano ingraneranno nella giusta direzione, non ti demoralizzare, fatti vedere sicuro e deciso 😉

    Date: Thu, 30 Oct 2014 21:54:10 +0000 To: silvia-1959@live.it

  3. Silvia

    ops…. dimenticavo, buon fine settimana 🙂

    Date: Thu, 30 Oct 2014 21:54:10 +0000 To: silvia-1959@live.it

  4. Una volta te lo dissi (credo non so, sai l’età magari mi fa confondere) più le aziende sono grandi, più la gente che ci lavora è solo olio degli ingranaggi, nessuno escluso

  5. teto66

    Ma questa è vita…?

    • Non lo so. So che ci si trova a suo agio in questo tipo di vita, chi non la può soffrire e chi, come me, cerca e pensa di dare il meglio in situazioni di forte stress, auspicando però periodi migliori. Il confine tra gestire e subire a volte diventa sottile.

  6. Io sempre più spesso vorrei proprio cambiare vita, nel senso di lavorare facendo solo quello che ho sempre sognato…ma forse resta appunto un sogno!

  7. war room ….. che paura di spavento !!! riunione della riunione della riunione , del meeting del work grup ….. in tante parole un unico risultato …. come salvare la pellaccia alla bellemeglio !! peace and love fratello !! :-*

  8. liberadidire79

    dai, posso solo augurarti che passi presto.
    ti abbraccio.
    e ti auguro di poter soddisfare sia la voglia di “u” che di “i”
    🙂

  9. Capitano periodi così, specialmente al lavoro, specialmente in un ambiente di quel tipo che è anche il mio. Ci vogliono un po’ di coraggio e pazienza, le capacità per uscirne bene le hai già e non lo dico per farti un complimento.

  10. ross

    🙂 WAR ROOM, E IO CHE AVEVO CAPITO WALL ROOM…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...