segnali che ti fanno capire che stai invecchiando…

Oggi in mensa…sono solo, occupando un tavolino da 4.

Giustamente si siedono accanto a me due non colleghi. Da qualche tempo la mensa è aperta anche ad altre aziende che “abitano” da noi, in questo caso è un’assicurazione.

Cerco di non ascoltare ma la curiosità alla fine vince (e poi erano nel mio stesso tavolo, difficile non farlo).

Lui classe ’84, vestito blu, senza cravatta, longilineo con barbetta fintemente trascurata; Lei stagista in procinto di laurearsi alla sua prima esperienza lavorativa.

Lui dispensa di consigli pieno di se…“io di qui, io di la…la nostra azienda ha una classe manageriale giovanissima…pensa che tutti quelli che contano (io tra loro) hanno si e no poco più di 30 anni…e i risultati si vedono…non ci sono per fortuna tutti quei funzionari cinquantenni che ormai hanno dato e non offrono più niente, sono lenti, poco innovativi, ammuffiti…”

E’ vero che non lavoro nella loro azienda, ma considerando che per quanto giovanile i miei cinquant’anni si vedono abbastanza chiaramente, rifletto sulla poca delicatezza del manager rampante che comincio a odiare pensando seriamente a come potrebbe improvvisamente rovesciarsi il mio bicchiere d’acqua verso la sua parte…

Lei pende letteralmente dalle sue labbra. Secondo me si è anche innamorata…fa gli occhioni da cerbiatta, lo ringrazia per i preziosi consigli ed è orgogliosa di fare il suo stage in un’azienda giovane come questa…

Confesso di essere un po’ nauseato. Ho sempre ammirato la freschezza di chi è più giovane di me ma se abbinato alla supponenza senza esperienza il mix diventa disgustoso.

Si alzano…finisco di consumare la mia macedonia e ripenso all’allenamento di sabato.

Poteva andare meglio…33 km invece che 35 e patendo non poco nel finale….se quella maledetta dissenteria non mi avesse preso dopo una ventina di chilometri. Che corsa di m…

 

Annunci

49 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I

49 risposte a “segnali che ti fanno capire che stai invecchiando…

  1. Stava facendo il pavone perchè c’erta lei. Non sa ancora che in quel tipo di aziende quelli della sua età e della sua tipolgia li bruciano di lavoro, li ringraziano, e poi li lasciano a casa quando costano troppo…

    I veri manager di azienda la stagista (maschio e femmina che sia) la invitano al ristorante non alla mensa 😉

  2. Man..che per caso sabato ti allenavi intorno a parco Sempione?

  3. Secondo me è il tuo finale che risponde perfettamente al perchè il 30nne sul lavoro si sente così “arrivato”…

  4. Non te la prendere, stava solo facendo un po’ la ruota 🙂

  5. Io comunque uno che per fare la ruota butta a mare gli altri in questo modo non farei gli occhi da cerbiatta. Comunque, quello che il rampante non sa è che l’esperienza è un valore oggettivo ed io non la butterei a mare con tanta facilità. Complimenti per i 33…chissà se il rampante ce la farebbe 😀

  6. Io non penso facesse per pavoneggiarsi, secondo me era realmente convinto di quello che diceva. Ma se a 31 anni pensa di avere le competenze per fare il dirigente vuol dire che non solo non c’ha capito un cavolo ma che va trattato con la stessa accondiscendenza che si riserva ai bambini dell’asilo quando dicono che i genitori, poco più che trentenni, sono vecchi.

  7. in bilico tra il pavoneggiamento con la stagista e l’odiosa (e pericolosa) tronfiaggine da neo-quadro. in vestito blu, poi. è proprio una gara al peggio, eh.

  8. Ecco la tipologia di collega che non riesco a sopportare…

  9. Silvia

    Chi ha bisogno di vantarsi e pavoneggiarsi in realtà vale ben poco, altrimenti lo si vedrebbe e non avrebbe bisogno di parlarne 😉

  10. Stronzetto con la coda di paglia: se vuoi che ti consideri bravo devi dimostrarmi che sei bravo, non raccontarmi che la concorrenza è una ciofeca. Se quello è l’unico argomento che hai per farti bello, vuol dire che sei finito prima ancora di cominciare. E se la stronzetta se ne fa incantare, vuol dire che è proprio una gallinella degna di lui. Non sono segnali che stai invecchiando: sono segnali che il mondo è pieno di coglioncelli a cui puoi ancora tranquillamente mangiare la pappa in testa.

  11. Io ne vedo di trentenni e perfino di cinquantenni che si pavoneggiano senza avere nessun motivo valido per farlo! Il problema è che c’è gli non gli buca mai quella ruota o almeno prima di farlo ci mette secoli! Ma alla fine cadono. Per fortuna!

  12. ade

    che tristezza sti giovani rampanti….
    sempre detestato questa categoria di personaggi…
    complimenti per i km …

  13. solounoscoglio

    tanto prima o poi c’arriva anche lui a 50 anni, e non è detto che c’arrivi correndo….’sto piottaro….

  14. ade

    sei un grande “amico” grazie…

  15. facile essere bravi buttando giù gli altri…
    poi dipende dal 50enne. e dal 30enne!
    lui faceva il pavone perchè la tipa glielo permetteva!

  16. In effetti a 30 anni vedevo i 50enni un po’ come dei vecchi (e sovente lo erano). Ora che sono a metà tra i 50 ed i 60 mi vedo molto più in forma (fisicamente e mentalmente) di come lo erano quando li guardavo.
    E soprattutto quando qualche 30enne “sparato fuori” da un’assicurazione o da qualcosa di simile, si presenta a me proponendosi come direttore commerciale facendo il gallo e il supponente lo mortifico nei primi 5 minuti di colloquio e lo mando a pescare le rane nelle risaie …..ah che soddisfazione!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...