La quiete dopo la tempesta

Non è che il mio lutto sia diverso dagli altri.

Però quando lo vivi di persona sulla tua pelle è tutta un’altra cosa.

Mille le emozioni che mi hanno accompagnato in questi giorni e che mi continueranno ad accompagnare nei prossimi giorni, settimane, anni…

Avrei mille spunti di riflessione che vorrei condividere, mettere nero su bianco. Scrivere mi aiuta a pensare e ad elaborare.

Lo farò, ma non oggi.

Per ora volevo ringraziare tutti per la vicinanza e l’abbraccio che, sia pur virtuale, mi avete fatto sentire forte…ora però non stringete troppo altrimenti mi manca il fiato!  🙂

 

Annunci

40 commenti

Archiviato in Amore, il gatto syl

40 risposte a “La quiete dopo la tempesta

  1. made57

    Dicono che il tempo aiuta…
    sappi che sono balle
    dopo quasi 7 anni mio padre mi manca un casino
    uno strizzz Syl

  2. Bia

    Scrivi, scrivi, scrivi. E piangi, piangi tanto. Butta fuori tutto, che dentro fa solo male. Un abbraccio, senza stringere troppo. ❤

  3. scusami, nel frattempo mi ero pure addormentata.
    battute a parte, un abbr scherzavo.

  4. Datti tempo..ce ne vorrà molto ma tornerai a respirare a polmoni pieni..

  5. “ora però non stringete troppo altrimenti mi manca il fiato”

    Okay, io sto alla finestra: ti leggo ma aspetto il varco giusto per riprendere a giuggiolonare.

    Stai aggattato, ciao.

  6. Scrivere aiuta. Fallo, anche se poi non pubblichi…io ho tanta roba in bozza che non ho ancora pubblicato e che forse non pubblicherò mai. Ciao gattaccio e in gamba.

  7. beebeep74

    prenditi il tempo.
    non avere fretta.

    il dolore fa male, ma è giusto esplorarlo anche solo per riconoscere poi con più facilità la gioia.

    un abbraccio … e tanta comprensione in quanto stiamo vivendo un momento molto simile

  8. huber

    “sai che invece ho pianto ma poco? Ma non certo per scelta…si vede che io son fatto così.”

    Sarà che hai un fisico asciutto!!!!😂😂😂😂

    PS. La foto mi ha fatto ridere tanto 😂😂😂

    un baciotto gattone 😘

  9. Benvenuto nel club…quando ti tocca di persona è sì tutta un’altra faccenda. Ora c’è spazio solo per il dolore e/o la rabbia, ma lasciati attraversare e ti condurrà a nuove consapevolezze. Fidati. Intanto, un grosso abbraccio.

  10. e darai al dolore spiegazioni plausibili……. non lo chiamerai mai per nome….. giustificherai …. il tempo….. le tue debolezze al ricordo …… la paura …. guardandoti con misericordia…al freddo…. dentro….. quasi crudele…..dicendo a te stesso domani sarà un altro giorno …… e oggi già il tuo cuore canterà nuova musica al pensiero di lei con un sorriso dolce……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...