stasera

Stasera ho un appuntamento, con mio padre. No, non quello da cui vado quasi tutte le sere…quello che non vedo da 35 anni.

Alla fine penso ci faremo una pizza. Lui vuole parlarmi, vuol dirmi la sua versione.

Io ho 35 anni di domande che dovrei porgli, ma non so cosa salterà fuori. Ho idea che ascolterò più che parlare.

Pensavo di portarmi la lettera che avevo scritto qualche tempo fa. Ma non penso. L’ho appena riletta e mi sono messo a piangere come uno scemo. Non sarebbe una buona idea.

Cerco di non pensarci troppo, ma sento che emotivamente non sono tranquillo. In primo luogo perchè non l’ho detto a mio padre, quello vero. Nonostante sia campione olimpico di menzogne, mi sento in colpa per non avergliene parlato. Certo, posso sempre farlo dopo…però sembra che ci sia qualcosa nel mio DNA che mi porta a nascondere, a non dire…

Vorrei essere lineare. Vorrei una vita semplice, fatta di cose che non devono essere nascoste, come quella degli altri. Ma forse gli altri sono solo più bravi di me a nascondere, a mascherare a recitare.

Sto andando fuori tema.

Non so come vestirmi…vado direttamente dall’ufficio così mi vede in giacca e cravatta e vede chi sono (il mio lavoro, il mio ruolo nella società) o passo da casa e mi metto casual? Non so come salutarlo…dovrei abbracciarlo? O basta stringergli la mano? Odio essere in imbarazzo….ma penso sarà invitabile.

https://previews.123rf.com/images/stocking/stocking1301/stocking130100612/17575544-Uomo-riflessivo-circondato-da-punti-interrogativi-Archivio-Fotografico.jpg

 

Annunci

10 commenti

Archiviato in figli, il gatto syl, me myself and I, Senza categoria

10 risposte a “stasera

  1. Pensa a tua madre e a che consigli ti avrebbe dato. Dal come comportarti al come vestirti. Credo che dopo tuo padre (quello vero, non il biologico) era la persona che ti conosceva di più e che quindi in grado di darti l’imput giusto.

    E anche stavolta scrivo seria.

    Ecchecaxxo ultimamente mi stai corrompendo alla serietà :*

    • mia madre penso che mi avrebbe consigliato di non andare…
      PS: non possiamo continuare a commentarci così…

      • Tu hai bisogno di andarci, per risolvere o in un modo o nell’altro (altrimenti ti porteresti qualcosa di incompiuto dentro che ti porterebbe dentro ALTRA inquietudine), lei questo l’avrebbe capito.
        Magari avrebbe aspettato a casa con ansia, ma avrebbe capito.

        PS: si non se ne può più di questi commenti seri, concordo. Poi magari qualcuno ci legge

  2. sii te stesso , vestito casual (mica devi vendergli una macchina ) e sopratutto dillo a TUO padre che incontri l’altro , se non lo fai prima , poi ti dovrai tenere il segreto e non è bello,… manco dovessi incontrarti con l’amante!! … Good Luck ❤

  3. Leggo io i commenti seri … Ci vogliono come il pane !! 🙂

  4. Viviamo già in un bel casino…. Se ci togliamo anche due considerazioni serie siamo fritti !!!!

  5. Bia

    Cerca di essere solo tu. Curiosa la coincidenza che stasera la mia collega faccia la stessa cosa con il suo “vero” padre. Incredibile. Vi penserò tanto tanto tanto, entrambi

  6. E’ comprensibile, spero che vada tutto bene 🙂

  7. Questo se non erro è stato l’incontro rimandato. La lettera portala con te e tienila in tasca, non sia mai che le cose si mettano in modo che vorrai dargliela e non l’avrai con te, poi avrai perso l’attimo fuggente (un po’ come me con mia madre, hai letto il mio post https://donnaemadre.wordpress.com/2017/05/13/se-me-lo-volessi-dire/ ? ).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...