…e poi c’è quello stronzo

Oggi parlerò di un personaggio della mia sfera lavorativa di cui non ho mai parlato: Il (poco) collaboratore stronzo, il collonzo.

Formalmente dipende da me, io firmo le sue ferie, i suoi permessi. Nell’organigramma del direttore del personale sono una casellina sopra di lui. Me lo sono trovato quando ho preso questo posto.

Però lui è sempre stato molto indipendente e dislocato fisicamente in un’altra sede.

E’ una testa calda (calda non era la parola che esattamente avevo in mente), però è bravo ed è un gran sgobbone. Qualità che nel tempo mi hanno convinto che tutto sommato possa lasciarlo lavorare in pace visto che i risultati li porta a casa.

Certo è pieno di se, uno di quelli che “so tutto io” e con una propensione al gioco di squadra pari a quello di un lupo solitario.

Però….(c’è sempre un però).

Il mio capo che a sua volta non scherza a stronzaggine, gli ha sempre dato il fianco. Più di una volta mi ha bypassato ascoltando e prendendo accordi direttamente con lui anche a mia insaputa.

Insomma, sono il suo capo ma non sembra, almeno non mi riconosce come tale.

Non che questo rappresenti un grosso problema per me. Ho già abbastanza cose da seguire e un team non facile da gestire. Fosse per me direi anche al mio capo che me lo togliesse dalle mie responsabilità e se ne occupasse direttamente lui.

Però a volte, quando assisto a suoi comportamenti, così autoritari anzichè autorevoli, e pieni di cattiveria….ecco, mi assale un gatto!

Perchè ne parlo? Perchè non ho ancora trovato il bandolo della matassa. Fosse per me lo prenderei a calci nel culo pur sapendo di rinunciare ad uno competente e bravo. Però ha santi in paradiso, non solo col mio capo ma anche con altri “clienti” interni.

Ma ci riuscirò.

Rimango fiducioso al detto “ciò che uno semina poi raccoglie” e prima o poi riuscirò a vederlo raccogliere tutta la merda che ha seminato.

Risultati immagini per ufficio stronzo arrogante

28 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I, Senza categoria

28 risposte a “…e poi c’è quello stronzo

  1. Si aspetta sempre che gli stronzi ricevano indietro gli stessi comportamenti da stronzi… secondo me quel momento arriva, per una litigata col tuo capo, per un errore suo, per… non so, riga la macchina di un cliente o fa impallare un computer 😅

  2. annaecamilla

    Siediti sulla riva del fiume e aspetta… Buongiorno😘

  3. Queste son le dinamiche delle grosse aziende, dove ci sono un sacco di persone, capi, sottocapi, dipendenti, sottodipendenti, mezzani, attaccanti, portieri… e stronzi

    Io un grossa azienda potrei lavorare solo se fossi il capo assoluto, con potere di vita e morte su tutti, ma sarei un capo equo si farebbe solo come dico io 😛

    In modo diverso non vado bene, primo perchè l’ambiente mi stressa e se io mi stresso divento io stessa una stronza stratosferica (con chi dico io), ma davvero! Sarei capace di far la scalata al potere (e ci riuscirei) solo per il gusto poi di schiacciare la merda che mi ha stressato. Ma questo vorrebbe dire sprecare la mia vita 😛 e quindi no.

    PS: il libro regalo a lui, corretto e rivisitato, con un pennarello nero fai una riga sulla parola “stronzi” e metti il suo nome 😉

  4. rossella

    Gatto, fingi il niente. Ormai ho capito che aspettare sul bordo del fiume vengon solo i reumatismi. E poi i cadaveri degli stronzi veri non passa mai…:-(

  5. fiducia e pazienza. Vedrai…cade da solo

  6. in questo periodo stavo aspettando sul bordo del fiume di vedere il cadavere dello stronzo, e invece oggi nel fiume mi ci sono trovata io. che vuoi che dica? forse sono io, la stronza…

  7. Bia

    Anche io ne avevo uno così. Mi ha detto bene e ha dato le dimissioni all’inizio di quest’anno… ho portato lo spumante quando se n’è andato! 😀

  8. Un detto dice…lascia coŕrere, inciamperanno. Intanto io troverei il modo di dargli una spintarella. 😁

  9. ringrazia il cielo se ce n’è uno solo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...