15 risposte a “Ma i sogni non erano desideri?

  1. Sceglierli no, condizionarli sì, a me per lo meno capita. Per esempio sono sott’acqua, sto risalendo verso la superficie, ad un certo momento mi manca ancora un po’ per arrivare ma i miei polmoni non ce la fanno più, devo assolutamente inspirare, e allora mi invento una bolla d’aria intorno alla mia testa, in cui posso fare una brevissima inspirazione, quel tanto che mi basta per arrivare su. Oppure sto volando, vado sempre più su e so che non dovrei perché ad un certo momento non sarò più in grado di controllare il volo, ma per qualche motivo non posso fare a meno di continuare a salire, e infatti a un certo punto comincio a precipitare, ma nel momento preciso in cui sto per schiantarmi dico sì, ma tanto è solo un sogno, e mi sveglio. Oppure ad un certo punto la storia che sto vivendo prende una piega che non mi piace per niente e allora dico no aspetta, torniamo indietro, e riavvolgo la pellicola fino al punto in cui ha preso la strada sbagliata, e ricostruisco il finale.
    Quelli che invece non ho mai potuto condizionare sono gli incubi, che per decenni sono stati frequentissimi, ma per fortuna dopo la morte di mio padre sono considerevolmente diminuiti, e dopo la morte di mia madre sono scomparsi quasi del tutto (quanto ho sempre invidiato i bambini orfani!). Ogni tanto ho dei periodi di sogni inquietanti, o angosciosi, ma gli incubi veri e propri per fortuna sono davvero abbastanza rari.

  2. È un tema che mi affascina un sacco, non saprei dire che possiamo controllarli, ma mi è capitato di sognare persone a cui avevo pensato molto prima di andare a dormire.. mi è capitato nei sogni di vedere dei miei desideri realizzati

  3. Si sogna sempre, solo che non sempre porti con te il sogno quando ti svegli.

    Non so se si possono scegliere, anche perché è un meccanismo dell’inconscio che (ci) parla (a volte) ed elabora (a volte).
    Spesso nei sogni ci mandiamo messaggi che razionalmente non vogliamo sapere e releghiamo in fondo in fondo. Ma il nostro inconscio dice che per noi è importante saperlo e si allea con Morfeo per cercare di smuoverci.

    Altre volte è solo lo stomaco che vi vendica della peperonata mangiata a mezzanotte 😛

  4. Bia

    Confermo quanto scrive Barbara (sarà il nome che ci accumuna 🙂 ): si riesce un poco a controllarli, c’è un’intera pagina di scienza che si occupa del “sogno conscio” e di come gestirlo.
    Niente da fare invece sullo scegliersi i sogni… quello pare non ci sia modo. Peccato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...