Archivi categoria: Cucina

Non ho avuto il coraggio

Mio padre sta diventando bravino in cucina. Per uno che a malapena faceva il riso bollito o poco più è una grande conquista, anche perchè è il suo modo di reagire, di venirne fuori.

Naviga su internet, di solito attinge al blog di giallozafferano e sceglie su cosa mettersi alla prova, di sua iniziativa.

Io ammetto, ne approfitto a mani basse…un posto prenotato manco fossi in trattoria, un messaggino quando esco dall’ufficio e un quarto d’ora dopo sono già con le gambe sotto il tavolo.

Stasera arrivo a casa e appena entrato mi mostra tutto orgoglioso il forno….”ta-dah…stasera Quiche ai porri!“.

Non ho avuto il coraggio di dirgli cosa avevo mangiato in mensa a pranzo…

In compenso stasera mi sto scolando qualche ettolito di coca cola…burp.

https://i1.wp.com/www.adessocucina.com/immagini_cms/2011061317593886995650_1.jpg

Annunci

58 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I

Il ragout all’amatriciana

Prendete un po’ di cipolla e fatela imbiondire. A quel punto fate rosolare la pancetta (si lo so, ci vorrebbe il guanciale) e aggiungiete quindi il contenuto di quel vasetto di sugo che avevate scongelato dal freezer.

Ovviamente scoprite solo a quel punto che non si trattava del sugo di pomodoro, ma del ragù di carne…

Dopo aver cotto le pennette, fatele saltare sulla padella et…voilà…una cenettina leggera leggera.

https://i.ytimg.com/vi/nsHRQYCmU2I/hqdefault.jpg

18 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I

Dunque…

dove eravamo rimasti?

Ci sono periodi che vanno un po’ così. Non perchè non ci siano cose da raccontare…c’è una vacanza passata sulle spiaggie della Grecia, c’è un giro del mondo all’Expo, ci sono allenamenti per le gambe e per la testa, c’è la spada di Damocle perennemente appesa sul soffitto del mio ufficio, c’è mia mamma con i suoi alti (sempre meno) e bassi, c’è un padre fantasma, o forse non c’è, c’è un Sylvestrino che cresce ogni giorno di più, ci sono le letture estive che hanno saputo, in qualche caso, farmi ridere e commuovere… e ci sono i pensieri.

Non sono le materie prime che mancano, ma la voglia di cucinare.

Per stasera patatine e birra…domani chissà.

https://i1.wp.com/1jyltn1mbs251hdxv3asmbl221.wpengine.netdna-cdn.com/files/2013/08/patatine-e-birra.jpg

 

24 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I

Del gatto sbadatto, del san Valentino e di due amici pirla

Lunedì:

  • Ciao Pino
  • Ciao Syl
  • io ho ancora il regalo di natale per tuo figlio, riusciamo a vederci questa settimana?
  • Ma si dai, stasera però sono dai miei, domani ho beach tennis, mercoledì sono fuori….si potrebbe fare per giovedì
  • Perfetto, ho anche trovato un’enoteca molto carina….prenoto subito.

Ieri:

  • Ciao Pino, sto arrivando….cazzo però sai che ho realizzato solo ora che è San Valentino?
  • Non dirmelo, mia moglie non sai quante me ne ha dette perchè esco stasera con te.
  • Ma dici che ci scambieranno per due gay?
  • Beh…secondo te?

Non sto a raccontarvi del tavolino per due, a lume di candela, del locale particolarmente rumoroso che ci costringeva ad avvicinarci per parlare e del cameriere che complicemente sorrideva….però quella bottiglia di dolcetto non era male….

dolcetto

PS: sia chiaro, non ho nessun preconcetto per le coppie omossessuali, però ho trovato divertente il contesto in cui mi sono trovato

40 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I, Ridere

La vertigine della lista….

  • Crema per calzature marrone
  • Crema per calzature nero
  • gatorade al limone da litro
  • biscotti frollini coop (le macine dei comunisti)
  • abbracci del mulino bianco
  • nesquick
  • kellog’s extra key con pezzi di cioccolato belga e nocciola (2 conf.)
  • confezione da tre di tonno maruzzella
  • cremdelì cameo alla vaniglia (2 conf. da due)
  • crema di yougurt bianco muller (3 conf. da 500gr.)….fate l’amore col sapore
  • mozzarella vallelata
  • parmigiano reggiano snack party (pronuciato con la erre dei parmensi)
  • gnocchi di patate (domani è giovedì)
  • pomodori datterini
  • rucola (già lavata)
  • banane
  • focaccia semplice
  • pane arabo

rigorosamente in ordine di picking

 

…e nelle cuffie….

(giuro, davanti alle mozzarelle ho fatto anche i passettini)

 

 

 

15 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I, Senza categoria

il gatto scienziato

Il gatto scienziato ha fatto uno ‘sperimento. Ha provato a vedere se i porri galleggiano.

Ha preso un bel porro, l’ha tagliato a rondelle non troppo sottili e le ha messe a rosolare nell’olio in un’apposita padella antiaderente.

Dopo qualche minuto, dopo aver fatto rosolare per bene i porri, vi ha sbattuto sopra un paio di uova, strapazzando il tutto con un cucchiaio di legno.

Dopo aver gustato il siffatto preparato, annaffiato con un paio di bicchieri di Teroldego trentino, ha preso il via lo ‘sperimento che ha dato…. esito POSITIVO.

I porri, miscelati con le uova e col Teroldego, tendono a galleggiare a tempo indeterminato nello stomaco.

Qualcuno ha un Alka seltzer?

PS: mi rendo conto solo ora, dopo averlo riletto, di aver scritto in terza persona. D’altronde se so’ scienziato me la devo tirare un po’ no?

32 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, Ridere, Senza categoria

della banana che sa di patata

Si lo so, il doppio senso è palese, ne tantomeno io faccio nulla per evitarlo.
E’ che stamattina per colazione mi sono fatto una piccola macedonia. Un po’ d fragole che avevo avanzato ed una banana. Il tutto condito con dello zucchero raffinato. Mio padre dice che nella macedonia non va mai messo lo zucchero. La frutta è già zuccherina di suo ripete ogni volta. Non posso dargli torto, ma è come dire che la panna non va col gelato o il cioccolato con la nutella. Per me la macedonia vuole lo zucchero, possibilmente con la possibilità di lasciarlo macerare per una mezz’oretta almeno.
Ma sto divagando. Il tema è che stamattina le fragole sapevano di fragole, ma la banana sapeva di patata….con lo zucchero.
Però era buona.

Buona Pasqua a tutti.

3 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I

la salsa

Tornare a casa la domenica sera, aprire la dispensa per vedere di rubare qualcosa di veloce da mangiare e vedere il barattolo della salsa, quella fatta in casa dalla cara suocera, prendere il volo per suicidarsi sul pavimento della cucina…….

ma caz….

E poi dicono che rosso di sera…….

Per stasera sarà meglio non camminare a piedi nudi…..

6 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, me myself and I, Senza categoria

sono gnocchi

c’è un momento per tutto. Diffido da chi decide di impulso e velocemente. Sicuramente danno un’immagine di se molto positiva, gente con le palle che non ha paura a prendersi le responsabilità. Però a volte sbagliano e magari sbagliano per aver deciso frettolosamente. Sono quelli che “se avessi saputo non avrei fatto così”. Io non voglio dire che bisogna essere sempre attendisti, ci vuole il giusto compromesso. E’ li che si vede la qualità della persona. A volte è più importante decidere subito (mi immagino al pronto soccorso, i piloti d’aereo etc.) ma a volte è meglio prendere tempo per valutare e poi decidere.Quando capire quando è il momento giusto per decidere? Quando gli gnocchi affiorano. Quello è il momento.gnocchi-5.png 

4 commenti

Archiviato in Cucina, Senza categoria