Archivi categoria: Media e tecnologia

La casa degli spiriti … un nuovo episiodio de “le disavventure del gatto Syilvestro”

Il libro della Allende non centra nulla, ma quella in questione è casa mia.

Almeno quella di Milano.

Ieri sera torno dopo il weekend e arrivando, trafelato con le mani impegnate da borse e borsine noto che la spia dell’allarme è spenta.

“Strano” penso io. O mi sono dimenticato di inserirlo, niente di più facile, o sono passati i miei senza dirmi niente.

Apro la porta…buio totale. Cazzarola è saltata la luce. Appoggio nelle tenebre la mia mercanzia e provo a vedere se il salvavita era scattato.

Infatti…tiro su l’interruttore e….WOW WOW WOW WOW…l’allarme incomicia a suonare in maniera assordante. Per di più contemporaneamente parte il televisore, anche quello con volume da non udenti. Panico, giusto quei pochi secondi per razionalizzare dove erano le chiavi e disinserire l’allarme.

Mi aspetto che dal pianerottolo si affaccino i vicini ma dimentico che siamo in un condominio a milano.

Entro in casa. Dopo una veloce ispezione, incomincio a mettermi in libertà quando improvvisamente….WOW WOW WOW WOW….n’altra volta! Questa volta però non faccio in tempo a correre per spegnerlo che autonomamente si zittisce. In realtà si spegne totalemente, nessuna lucetta, il pannello di controllo buio….morto. Mah!

Vado in cucina. Apro il frigor e capisco che il black-out deve essersi protratto per parecchio tempo. Il freezer tutto scongelato, acqua dappertutto e minestroni e similari da buttare. Qualche saracca incomincio a smoccolarla.

Finito l’operazione frigo mi rendo conto che il riscaldamento è spento. Vado alla centralina e scopro dall’orologio che la luce deve essere mancata per un paio di giorni almeno.

Mi dirigo verso la camera e mi accorgo che la tecnologica radioveglia che con inquietudine proietta l’ora sul muro è impazzita. Niente orari e solo strani segni, per di più capovolti. Anche in questo caso non c’è verso di rimettere in sesto l’apparecchio….e i moccoli aumentano.

Cerco di rilassarmi accendendo il televisore, faccio un po’ di zapping fino a che anche il telecomando mi pianta in asso bloccandomi sulla visione di Hell’s Kitchen.

Spengo, controllo in internet posta e quant’altro, ma manco a dirlo…l’ADSL non funziona, così come ovviamente non funziona la linea telefonica.

Cazzarola…non sarò mica sul set di un nuovo sequel di POLTERGEIST ?

14 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Media e tecnologia, Senza categoria

Ci sono rimasto un po’ male….

Oggi, leggendo nelle statistiche delle frasi che dal motore di ricerca portano al mio blog…

La seconda….   emh…

16 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Media e tecnologia

la sveglia tecnologica

La sveglia tecnologica è collegata via gps con vattelapesca cosa che ti permette di sincronizzarti al centesimo di secondo con il meridiano di Grenwich.

La sveglia tecnologica può svegliarti con una melodia, una stazione radio o uno snooze (hey non fatemi domande imbarazzanti).

La sveglia tecnologica ti proietta l’orario sulla parete della camera in modo che, in caso di sonno leggero, il countdown per la fatidica ora sia scandito mettendo quella giusta dose di ansia nei minuti precedenti….(oddio adesso suona, manca poco, devo dormire per gli ultimi minuti….nooo suooonaa!!!)

La sveglia tecnologica ha bisogno del manuale di istruzioni se vuoi cambiare l’orario della sveglia. Anzi, io ci ho rinunciato e la tengo fissa sempre a quell’ora. Giorni lavorativifestiviNatalePasquaferragosto non cambia. Tutte le mattine, che io ci sia o che non ci sia, alle 6,45 il bidibip bidibip bidibip parte. Se mi devo svegliare prima uso lo smarthphone. Se mi posso svegliare dopo la spengo e mi giro dall’altra parte.

La sveglia tecnologica si sincronizza automaticamente quando cambia l’ora legale.

Si ma dico io, se il giorno dopo questa benedetta sincronizzazione non è avvenuta, tu allora prendi il librettino delle istruzioni stampato in 12 lingue e dopo qualche tentativo sposti l’orario avanti di un ora.

E allora, dico sempre io, perchè 24 ore dopo si risincronizza da sola facendomi svegliare un’ora prima del necessario?

Il bello è che mi ero accorto che fuori era particolarmente buio e gli uccellini cinguettavano più del dovuto ma, essendo cambiata l’ora da due giorni, imputavo il fenomeno a quello.

Solo quando ho visto che in tv trasmettevano Starsky e Hutch ho capito che qualcosa non andava….

18 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Media e tecnologia

Questo è un messaggio che mi sono trovato in posta…..

E Possibile con i Vostri Giochi di Baseball Testicoli

Hai una decisione giusta. Il nostro prodotto Se voi e il vostro Determina

femminile non delude!

Vedrai un grande gallo rende la vita molto piu piacevole!

Il nostro prodotto e per il tuo nuovo mondo di apertura.

Certo che i traduttori automatici non sempre funzionano bene…..

7 commenti

Archiviato in Media e tecnologia, Ridere, Senza categoria

il curioso mondo dei motori di ricerca

Da quando sono approdato nel mondo dei blog di wordpress, mi ha sempre incuriosito quella funzione che ti dice come gli utenti arrivano al tuo blog cercando parole o frasi nei motori di ricerca.

In effetti ce ne sarebbe da pensare e da scrivere….

Ci sono gli appassionati di gatti:

  1. micio con stampella
  2. strappo muscolare alla zampa del gatto
  3. foto gatto nel box doccia (mi piacerebbe vederla anche a me)
  4. gatto mal di gola (prova col Benagat)
  5. costruire palestra gatto
  6. come si contono anni dell gatto
  7. gatto paura chitarra (se è elettrica un pochino)
  8. gatti di primo pelo (lo considero un complimento)
  9. ai gatti da fastidio la chitarra (vedi sopra)
  10. chi è una donna un po’ gatta? (partiamo dalla lettera A?)
  11. le cose ho imparato su i gatti (vorrei saperlo anche io)
  12. la fine del gatto (toccatina d’obbligo)

I maniaci delle pulizie:

  1. preparare uno sgrassatore
  2. incrostazioni sudore (un bell’impianto di condizionamento no?)
  3. sgrassatore legno macchiato

Gli storici:

  1. le tre caravelle la nina (la pinta e……?)
  2. storia-caravelle
  3. caravella pirata (era la quarta?)

chi cerca consigli sulla salute:

  1. strappo muscolare stampella destra o sinistra (dipende)
  2. gnocca per riabilitazione (trovarla….)
  3. stefano bel fisioterapista milano (preferivo la richiesta di cui sopra)
  4. con le stampelle devo andare in ufficio?
  5. fare sesso con le stampelle (sarà lo stesso della domanda prima?)
  6. infermiera curami il mio cazzo (sono dolori…..)
  7. un muscolo strappato da qualche anno si puo’ riattaccare (ma ci vuole una buona colla)

Quelli che hanno bisogno di un po’ di ripetizioni dalla mia amica maestra:

  1. faricella
  2. come si contono anni dell gatto
  3. gato se fano ridere
  4. ce tutto una vita
  5. li hai attacati i volantini

Quelli un po’ strani:

  1. calorie consumate dipingendo ile pareti (giuro non pensavo fosse un’attività dimagrante)
  2. pisello amico nero (sembra il titolo di un libro)
  3. “hai i peli sulle braccia” (si)
  4. gioco per ipod in cui bisogna fare la pipi (mah….)
  5. tappeto da palestra elettrico con casse
  6. giochi di strappare le vene (che violenza….)
  7. buzzo mentre guardo la lavagna
  8. noi siamo i nostri propri demoni, noi ci espelliamo dal nostro paradiso (deve essere buona quella roba li….)

Ovviamente inutile dire che sono tutte vere e sono solo alcuni degli esempi che mi ritrovo nel blog. Ma immagino che anche voi abbiate qualche perla da segnalare, o no?

24 commenti

Archiviato in me myself and I, Media e tecnologia, Ridere, Senza categoria

Questo è il posto dove vorrei lavorare….

Dopo 3 giorni e 1300 kilometri in giro per il centro e il nord Italia, potrei raccontarvi di come sono riuscito a mangiare il pesce in Umbria, la chianina a Firenze o le piadine a Bologna, ma preferisco parlarvi del posto di lavoro più figo che abbia mai visto.  A metà strada tra Venezia e Jesolo, in una minuscola frazione in mezzo alla campagna, c’è una farm. Ma non è una beuty farm, ma una fabbrica di talenti. A vedersi sembra un bellissimo agriturismo, ma appena entri ti accorgi del contesto tecnologico, fatto di enormi schermi piatti da 60 pollici un po’ dappertutto, inseriti in ariosissimi uffici pieni di enormi finestre che prendono luce dalla campagna, scale a vista, divani, mac ovunque. Qui ci sono una serie di piccole realtà fatte da piccoli gruppi di lavoro che sviluppando idee nella new tecnology, diventano delle start-up che ambiscono a confrontarsi con il mondo intero. Età media 25/30 anni, uomini e donne sviluppano idee realmente innovative. Io ho fatto tre riunioni, una “in piedi” per vedere dei touch screen da vetrina (fighissimi), una seduto su un divano di fronte ad un enorme schermo piatto accanto ad un bambolotto che riproduce Steve Jobs (vedi foto) ed una seduto ad un tavolo sotto un porticato, nella migliore delle “sale riunioni” che abbia mai frequentato. La “mensa” poi era una fornitissima enoteca che proponeva cibi biologici presentati su una originalissima, almeno in questo contesto, vecchia lavagna in ardesia. Distributori automatici infine offrivano caffè equosolidale……insomma, le foto non rendono merito all’impressione generale che si ha frequentando un posto del genere, ma credetemi, in queste condizioni “andare in ufficio” diventa veramente un piacere più che un dovere……uffa, voglio andare a lavorare li.sede_hfarm.jpgcontactus.jpgimg_0712.JPGimg_0713.JPGimg_0714.JPG 

7 commenti

Archiviato in Lavoro, me myself and I, Media e tecnologia, Senza categoria

oggi mi hanno tenuto tutto il giorno in aula…

apple-iphone-3g3.jpglogo_facebook-rgb-7inch.jpg…per dirmi che Facebook e l’I-phone sono due fenomeni di massa …..però….chi l’avrebbe mai detto…..non ci sarei mai arrivato.

6 commenti

Archiviato in Lavoro, me myself and I, Media e tecnologia, Senza categoria

ho bisogno del vostro supporto….il sito è: www.uominicheodianoledonne.blogspot.com

Dunque….sto facendo un corso sulla multimedialità. Vi risparmio la descrizione del corso perchè non vorrei annoiarvi troppo, anche se devo ammettere che fra i tanti che ho fatto questo è tra i più interessanti.Perchè ho bisogno di voi? Perchè domani mattina dovrò fare con alcuni miei colleghi in blog (toh che novità) e faremo una gara con altri gruppi su chi avrà realizzato il blog con più contatti, iscritti, commenti etc.Ovvio che non posso rivelare che ho uno rete di contatti già esistente, ma capite che se con qualche mezzo illecito e qualche aiutino posso vincere la scommessa e prendere per il c…..i miei collehi per un bel po’.Putroppo non so ancora il nome del blog ma parlera di UOMINI CHE ODIANO LE DONNE. Non appena avrò qualche info più precisa cercherò di farlo sapere dal deembo.Inutile dire che conto su di voi e che ovviamente preferirei eviatare qualsiasi commento a gatti e altri mammiferi……syl  (…si si…poi pago il caffè a tutti)  

9 commenti

Archiviato in Lavoro, me myself and I, Media e tecnologia