Archivi categoria: Ridere

Elogio ai ditalini

La premessa è che oggi ero in versione imbruttito da influenza. Poi vabbè…non era proprio influenza, ma solo un brutto raffreddore, però ero abbastanza conciato tanto da preferire rimanere a letto piuttosto che avventurarmi come uno zombi in ufficio…“tanto la giornata dovrebbe essere tranquilla”…pensavo, che illuso.

Pur rimanendo a casa infatti, la giornata è stata tutt’altro che semplice….telefonate, mail, whatsup….insomma ho sperimentato che il telelavoro è una realtà possibile…con tanto di abituale incazzatura col mio capo.

Ma non è di questo che vi volevo annoiare.

Volevo invece raccontare di come il mio pensiero sia andato, durante la mia succulenta pausa pranzo, ai geni del marketing della Barilla.

Avevo infatti deciso di prepararmi una fantastica minestrina coi ditalini….e mentre maneggiavo la scatola fra le mani pensavo….“ma solo a me vengono in mente pensieri pruriginosi pensando ai ditalini?”

No perchè è come se facessero dei biscotti tipo…“i segaioli del mulino bianco”.

Mi immagino le riunioni di marketing alla Barilla….il business plan sui ditalini, coi commenti del direttore marketing…“coi ditalini abbiamo riempito un buco nei prodotti da brodo”…per non parlare di chi lavora sulla linea di produzione…“ma di cosa ti occupi tu? Ditalini…mi occupo della qualità, devo essere sicuro che vengano bene”

Vabbè…lo ammetto….questo post-minkia è stato fatto solo per aumentare il traffico sul mio blog, vai col tag! 😉

 

 

Annunci

18 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Ridere

il Re cidivo

Chi ha la sventura di seguirmi da un po’ di tempo conosce la mia predisposizione a dimenticarmi di tutto…cosa ho detto, cosa ho fatto, le mutande di ricambio…

Ieri ho dato atto ad una delle mie migliori performance.

Dopo aver cazziato (bonariamente) sylvestrino per aver dimenticato il suo zainetto con il portafoglio nella mia auto (quando si dice il DNA), sono andato a giocare a beach tennis come sempre.

Arrivo trafelato e in ritardo as usual e quando sono negli spogliatoi….cazzo dove sono….c’è la maglietta, c’è la felpa (metti che facesse freddino), c’è l’accappattoio….ma i pantaloncini???

Inutile correre al negozio del centro sportivo…era già chiuso.

Sono già preparato a saltare la mia lezione quando il mio coach si immola e mi cede i suoi…tra l’altro facendomi fare anche una discreta figura perchè è molto più magro di me ma mi (che cacofonia) andavano ugualmente.

Lui tutta la lezione in mutande…e nel mio corso c’erano anche due fanciulle.

Tanta ammirazione per lui…io ammetto non ci sarei riuscito.

(cioè voi immaginatevi la scena mentre lui cazziava chi sbagliava e questi scoppiavano a ridere guardandolo…una carriera buttata al vento)

Ah…poi mi sono accorto di aver dimenticato anche le mutande di ricambio…ma qui siamo nella routine.

https://i0.wp.com/aforismi.meglio.it/img/frasi/dimenticare.jpg

22 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Ridere

Un evergreen…i termini di ricerca più curiosi per capitare da queste parti

gatto che vita di merda – partiamo bene

graffi lividi sesso – seee….’na volta

avere feeling come si scrive – tranquillo vai bene

gatto con la cravatta e camicia – va beh…di solito metto anche la giacca

crema depilatoria gatti – ma anche no!

aisberg – ma qui ha trovato solo la punta

stamattina nel bagno ho visto uno scarafagio – …ed era bruto bruto bruto.

ho bisogno di ferie commenti – li feccia pure

il blog del gatto silvesteo – Filisteo di un gatto…

chi condivide con me il mal di stomaco? – chi non prende il malox in compagnia…

sono figa – mandare una foto par brutto?

pissello e patata – il mio tessoro

non hai una seconda chace – ma una chance te la darei…

pranzetti gattibscaduti da un mese – qui sono esperto in materia

come fare ponte tibetano gatti – al massimo so fare il ponte di sant’Ambreous…

e giusto caminare piedi nudi sul piastrelle in inverno? – se il camino è acceso non è molto salutare farlo

silvestrino si vergogna del padre – pora stela…ogni tanto mi sa di si  😉

cane invisibile – …e capiti sul blog di un gatto?

pompinotto coctail – quel film, deadpool, mi ha portato un sacco di utenti…

pisello gatto – non siamo mica su un blog a luci rosse

gatto fatto – già…e senza nemmeno fare uso di stupefacenti

tutte le cazzate del gatto – qui qualcuno che mi conosce molto bene  😉

foto gatto vaffanculo – idem come sopra

medicinali scaduti nel gatto fanno male – ma va la…

kpi ansia – dovrei monitorarli…ma mi mette ansia

sedere uomo aperto – qui si va sul VM18

la spinbike quando pedalo fa dei rumori metallici – metterci un po’ d’olio no?

mononeurone – ebbene si…ma non ditelo in giro!

https://i0.wp.com/img.tuttoandroid.net/wp-content/uploads/2016/03/GoogleNowmeteo.jpg

PS: che sia questo il vero punto G?

 

18 commenti

Archiviato in il gatto syl, Ridere

il gatto imbruttito – cronaca di una giornata da convalescente

Ieri sono stato a letto. Da qualche giorno mi trascino un fastidioso raffreddore/bronchite. So che è un segnale preciso del mio fisico che mi dice “hey datti una calmata”.

Di solito cerco di dargli retta, do un’occhiata all’agenda e se il momento è propizio cado malato.

Così ho fatto ieri.

La mia giornata da malato è fatta da un finto tentativo di alzarsi quando la sveglia suona, poi mi abbandono al dormiveglia finchè l’orario è decente per avvertire in ufficio che mancherò.

A quel punto, con la coscienza pulita,  sono pronto per la colazione. Abbandono la mia colazione tipo di yogurt e pancakes e mi butto sul classico latte, caffè (liofilizzato) e biscotti. Vista la cura della dispensa degli ultimi tempi controllo la scadenza della bottiglia del latte….è scaduto solo da un paio di mesi per cui è ancora buono. I biscotti invece sono aperti da quando è passato da queste parti l’ultima volta Sylvestrino…rapido calcolo mentale…ok da agosto non possono essere andati così a male, magari un po’ possi ma in fondo innocui.

A stomaco pieno finalmente passo al reparto cure mediche. Visto che ho finito il paracetamolo il giorno prima controllo cosa offre la cantin…pardon, l’armadietto dei medicinali scaduti. Un’ottima confezione di aspirina del 2014 mi rincuora.

Torno a quel punto a letto  dotato di tutta la tecnologia possibile. Telefonini, ipad, portatile ereader e occhiali da lettura.

Leggo un po’ di rassegna stampa, gli ultimi post pubblicati su WP, qualche cagata da FB, la gazza il corriere la mail d’ufficio…poi comincio a leggere il libro e immancabilmente mi addormento dopo qualche pagina.

Rimango svenuto per un po’ finchè non mi risveglio da qualche ping del telefonino o da qualche chiamata dall’ufficio. Se sono fortunato trovo anche qualche operatore di telefonia o di energia che vuole farmi risparmiare.

A quel punto nuovo giro di email e uazzap, magari una partitina a ruzzle per non perdere il ritmo e siamo pronti per un succulento pranzetto.

Piatto del giorno pastina in brodo. Ovviamente non ho la pastina per cui ricorro agli spaghetti sminuzzati. Il brodo invece ce l’ho già pronto tuffando un dado star nel pentolino dell’acqua che bolle.

Se sono fortunato ho anche della frutta….ma oggi non è il mio giorno fortunato.

A questo punto dopo siffatto pranzo torno a sdraiarmi nella bar…nel letto, luogo ideale per una sana digestione. Non prima ovviamente di aver gustato un’altra aspirina d’annata (forse l’apostrofo non ci andava) a cui aggiungo un fantastico mucolitico espettorante.

Quell’oretta passata a sonnecchiare rappresenta il clou del gatto imbruttito malato.

Al risveglio altro giro di mail, uazzap, ruzzle, gazza, ereader in loop, fino all’imbrunire, intervallando se proprio proprio il tutto con un simpatico tè, scaduto da nemmeno sei mesi, accompagnato dai biscotti estivi.

Sarà solo la cena a costringermi a rialzarmi definitivamente dal sarcofago.

Rapido giro di consultazione in frigorifero (d’altronde per quello che c’era non ci voleva troppo tempo) e mi suicido con un minestrone surgelato. Se non altro, parafrasando il titolo di un recente best seller, il mio intestino sarà felice.

La sera riprende la parvenza della normalità. Se sono bravo mi faccio pure una doccia (ma ieri non ero bravo) e mi accascio sul divano a guardar tv e cazzeggiare in internet come tutte le sere.

Di solito mi concedo almeno un paio di giorni di queste “ferie” alternative e mi bastano per rimettermi decentemente. Ma sto giro l’agenda di outlook mi ha consigliato di darmi una mossa e di tornare l’indomani in ufficio senza curarmi di quella tosse che grazie al mucolitico di cui sopra era diventata così grassa e simpatica.

Il risultato è una simpatica giornata lavorativa passata a rompere l’anima ai colleghi coi miei fastidiosi colpi di tosse (dio quanto li odio quando lo fanno gli altri) e a colmare il cestino di simpatici fazzoletti di carta riempiti di importanti produzioni interne.

Fine del post.

Spero di non aver rovinato la digestione a nessuno…ma d’altronde se così fosse è solo colpa vostra che vi mettete a leggere le minchiate che scrivo.

https://i2.wp.com/www.gesn.ch/mat_didattico/energia/kpk/capitolo_7/disegni/5_1.jpg

42 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Ridere, Salute e benessere

Sapevo che sarebbe successo

Il mio cassetto dei calzini è la perfetta metafora della mia vita.

Il caos più totale.

Metti la fretta, metti un po’ di confusione mentale, metti il raffreddore che ti intontisce (in realtà rappresenta per me una grave malattia da cui ogni volta sopravvivo miracolosamente)…fatto sta che stamattina ho preso un calzino blu e uno nero…che tra l’altro come accostamento di colori è per me decisamente urticante.

Fortuna che erano tutti occupati a guardare il mio occhio da Quasimodo e non si sono accorti…

calzini spaiati

47 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I, Ridere

messaggi dai motori di ricerca…

A volte i report sui motori di ricerca mandano dei messaggi…

 

motori di ricerca

15 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Ridere, Senza categoria

Dei motori di ricerca e delle frasi che vi portano qui

E’ un po’ che non rispolveravo questo tema.

Certo che ce n’è di gente bizzarra.

  • se uno inizia a sudare subito dopo spinning significa...che hanno spento l’aria condizionata?
  • bruciatura da ghiaccio al gomito…non dirmi che non sono l’unico pirla
  • che cosa sono il pisello e la patata infilati?…se il primo è infilato nella seconda posso farti un disegnino
  • non riesco ad abituarmi hai gatti…..ai ragione
  • non esiste una seconda occasione per fare una buona impressione…ma quella si, è che non sarà più la prima
  • nei rapporti sessuali cosa é il curling?…mi piacerebbe scoprirlo anche a me
  • le pipi’ nella doccia della palestra puo far suonare l’allarme?…no ma dicono che la doccia diventa rossa
  • pisello gatto…curiosona ! (o curiosone)
  • ripieni di marmo…duri da digerire, vero?
  • abbiamo già le palle girate…il plurale è d’obbligo
  • gatto incavolato…vedi sopra

Dai forza….a voi? Che vi è capitato?

80 commenti

Archiviato in il gatto syl, Media e tecnologia, Ridere, Senza categoria

Prova di evacuazione

Oggi in ufficio la sirena ha suonato ed è iniziata la prova di evacuazione per tutti gli impiegati presenti nell’edificio…

a_cagare

…e a me è venuto da ridere.

19 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I, Ridere, Senza categoria

Come capire se il tuo gatto sta cercando di ucciderti

Si lo so….nel blog non è politically correct fare autopromozione, ma questo libro ne vale veramente la pena.

Ne leggo qualche pagina la mattina quando arrivo in ufficio…un po’ come una pillolina omeopatica.

Secondo me funziona…mi scappa da ridere di prima mattina…

Lo consiglio a tutti quelli che amano i gatti…e anche agli altri.

libro gatto fabbri

libro gatto 1libro gatto 2

 

17 commenti

Archiviato in Animali, gatti, gatto, il gatto syl, libri, Ridere

Il Curling

Sono stanco e incazzoso, provato dall’ancora fresca tornata elettorale e da un po’ di scazzi che ho digerito qui in ufficio.

Ho voglia di sdrammatizzare un po’.

Ascoltata al caffe:

  • Voglio imparare a giocare al Curling
  • Il Curling? Quel gioco dove tirano quelle bocce sul ghiaccio e ci sono quelli che ci danno con la scopa?
  • Si esatto
  • E perchè
  • Vuoi mettere quando mi chiedono “ma tu in che ruolo giochi?” ….”SCOPATORE!!!

https://i2.wp.com/www.wired.com/playbook/wp-content/uploads/2010/02/curling_f.jpg

13 commenti

Archiviato in il gatto syl, Lavoro, me myself and I, Ridere, Sport