Archivi tag: alka seltzer

il gatto scienziato

Il gatto scienziato ha fatto uno ‘sperimento. Ha provato a vedere se i porri galleggiano.

Ha preso un bel porro, l’ha tagliato a rondelle non troppo sottili e le ha messe a rosolare nell’olio in un’apposita padella antiaderente.

Dopo qualche minuto, dopo aver fatto rosolare per bene i porri, vi ha sbattuto sopra un paio di uova, strapazzando il tutto con un cucchiaio di legno.

Dopo aver gustato il siffatto preparato, annaffiato con un paio di bicchieri di Teroldego trentino, ha preso il via lo ‘sperimento che ha dato…. esito POSITIVO.

I porri, miscelati con le uova e col Teroldego, tendono a galleggiare a tempo indeterminato nello stomaco.

Qualcuno ha un Alka seltzer?

PS: mi rendo conto solo ora, dopo averlo riletto, di aver scritto in terza persona. D’altronde se so’ scienziato me la devo tirare un po’ no?

Annunci

32 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, Ridere, Senza categoria

della mensa e dei buoni propositi

Nella mensa della mia azienda tutto sommato si mangia bene. Certo, alcune cose funzionano e altre meno, ma complessivamente non mi lamento.

Ieri però mentre mi accingevo a varcare le porte di vetro del ristorante aziendale (così lo chiamano ufficialmente), facevo pensieri virtuosi riflettendo su come fosse il caso di incominciare a pensare all’estate e  a mettersi in forma.

Arrivo al bancone dei primi già pronto ad ordinare un triste riso in bianco quando vedo

Ecco davanti a due bucatini all’amatriciana non so proprio resistere, anche se quelli della mens…pardon, del ristorante aziendale, non sono proprio il massimo.

Appoggio coi primi sensi di colpa il piatto sul vassoio e passo oltre con la seria intenzione di compormi una bella insalatona quando, come da una sirena (quelle di Ulisse non quelle che suonano), vengo attirato al bancone dei secondi.

e no, cazzarola, i wurstel con i crauti… e magari una bella cucchiatata di senape.

Ok non è da oggi che mi metto in dieta e mentalmente prendo nota di cercare un alka seltzer per il pomeriggio.

Ovviamente per finire il pasto ci vuole un po’ di frutta e, visto che devo andare la sera in palestra, un po’ di potassio farà sicuramente bene

Con il vassoio riempito di cotanta leggerezza mi dirigo alle casse e davanti a me vedo (non visto) un collega che virtuosamente portava sul suo solo

 e due 

Manco il pane aveva!

Prima che si accorgesse di me (e del mio vassoio) scarto la fila e mi sposto su un’altra cassa, così da salvare almeno in apparenza l’immagine.

Inutile dire che ho passato tutto il pomeriggio con crampi allo stomaco, non ho trovato l’alka seltzer, ma un più semplice chinotto (per fare i ruttini) e che in palestra la sera pedalavo come se stessi facendo lo Stelvio con una graziella.

Oggi ho fatto il bravo. Riso in bianco, bresaola e due kiwi….però mi sa che mi conviene tornare in palestra per una seduta straordinaria stasera.

15 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Salute e benessere, Senza categoria