Archivi tag: gatto

Gesù è risorto in tre giorni…

Io invece ho preso un raffreddore mega venerdì (santo) e non mi sono ancora ripreso.

 

gatto-influenza1-590x260

Annunci

29 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Salute e benessere

il gatto scienziato

Il gatto scienziato ha fatto uno ‘sperimento. Ha provato a vedere se i porri galleggiano.

Ha preso un bel porro, l’ha tagliato a rondelle non troppo sottili e le ha messe a rosolare nell’olio in un’apposita padella antiaderente.

Dopo qualche minuto, dopo aver fatto rosolare per bene i porri, vi ha sbattuto sopra un paio di uova, strapazzando il tutto con un cucchiaio di legno.

Dopo aver gustato il siffatto preparato, annaffiato con un paio di bicchieri di Teroldego trentino, ha preso il via lo ‘sperimento che ha dato…. esito POSITIVO.

I porri, miscelati con le uova e col Teroldego, tendono a galleggiare a tempo indeterminato nello stomaco.

Qualcuno ha un Alka seltzer?

PS: mi rendo conto solo ora, dopo averlo riletto, di aver scritto in terza persona. D’altronde se so’ scienziato me la devo tirare un po’ no?

32 commenti

Archiviato in Cucina, il gatto syl, Ridere, Senza categoria

effetto neve e effetto culo

Prima che partissi per la mia settimana bianca, avevo pubblicato un post con l’immagine di un gatto nella neve. Era una sorta di cartolina di saluto visto che per una settimana non avrei avuto modo di accedere al blog.

Immaginate quindi la mia sorpresa quando al mio ritorno scopro che, grazie a quell’immagine e al fatto che la nostra penisola fosse stata ricoperta abbondantemente da una coltre di neve, nel mio modesto blog,  che normalmente vivacchia sulle solite presenze affezionate,  i click fossero triplicati in quel periodo.

Il termine più frequentemente cercato era infatti “gatto nella neve“.

Mi ci sono ritrovato con alcune esperienze editoriali che ho vissuto personalmente. Ma penso si possa esterndere ad alcuni film, o alcuni prodotti.

Quando hai il culo di azzeccare l’argomento giusto nel momento giusto, non ci son santi che tengano. Le vendite decollano!!!

…e senza neanche parlare di sesso !!!   😉

A voi è mai capitato? E se si grazie a cosa?

29 commenti

Archiviato in Animali, Attualità, gatti, gatto, il gatto syl, Media e tecnologia, Senza categoria

non dire gatto se non cade sul ghiaccio

Sono riuscito a non cadere durante la settimana bianca

Sono riuscito a non cadere spalando montagne di neve

Stamattina, tutto bello in divisa da ufficio, mentre caricavo l’auto…..swiiiisshhhhhh

 

14 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Senza categoria

Domanda

Se è vero che quando il gatto non c’è i topi ballano,

quando ballano i gatti?

16 commenti

Archiviato in Animali, gatti, gatto, il gatto syl

il gatto con gli occhiali

E per festeggiare… ecco il gatto che una volta tanto ci ha visto lungo.

11 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I

Mimosa

Si lo so, le donne vanno festeggiate tutti i giorni e non solo l’8marzo…bla bla bla.

Però mica è colpa mia se mi ritrovo venditori ambulanti ad ogni semaforo che mi ricordano questa giornata.

Quindi….auguri a tutte voi.

 

 

12 commenti

Archiviato in gatti, gatto, me myself and I

il gatto con le stampelle

E’ il terzo giorno che giro con le stampelle e già mi sono rotto le balle. Cerco di guardare il lato positivo e provo a farne un primo bilancio.

Sono a casa con mio figlio. Faccio fatica a stargli dietro perchè tra noi l’abitudine era di giocare in maniera fisica e questo per ovvi motivi è impossibile, ma ci addormentiamo assieme, ci svegliamo assieme e riesco a preparargli la colazione e il pranzo.

Non fa così caldo come a luglio e, considerando che qui non ho l’aria condizionata è cosa buona.

Sto imparando a muovermi con le stampelle in maniera disinvolta, anche troppa considerando che, andando in giro per casa a piedi nudi, ogni tanto mi tiro dei calcioni con il piede buono sulla stampella destra, provocando dolori indicibili e smoccoloni fortissimi (o forse era l’incontrario?).

Ho imparato a stare su una gamba sola. e’ faticosissimo ma con un po’ di applicazione ci si riesce. L’esercizio più difficile è fare la pipì. Bisogna stare tutti storti per mantenere il baricentro centrale. Non bello da vedere ma pratico.

Idem per lavasi i denti o farsi la barba….ma li è più facile perchè le mani sono in più in alto.

Non devo fare niente in casa. Non devo alzarmi per rimettere a posto, non devo apparecchiare, non devo fare pulizie……ho il certificato!

Col telefonino, il blackberry e il pc connesso è come essere in ufficio…..ma questo non so se è da mettere tra le cose positive.

Leggo. Certo alla mia velocità da bradipo, però leggo.

Penso. Certo alla mia velocità da bradipo, però penso.

Scrivo……e neanche tanto lentamente……anche se la velocità risente del punto di cui sopra.

Comunque ho un obiettivo. Sabato il Liga…. e cascasse il mondo, con le stampelle o no io ci voglio essere.

4 commenti

Archiviato in gatti, gatto, il gatto syl, me myself and I, Salute e benessere, Senza categoria

con questo BLog devo ancora prenderci la mano…..

La nuova casetta sembra carina e accogliente. Ha molti più optional di quella precedente e sembra anche un po’ più grande. Certo mancano ancora le tende e la gente può guardarci dentro…..ma in fin dei conti non è proprio quello l’obiettivo? 😉

Mi rendo conto che la qualità di questi primi post lasci ancora un po’ a desiderare. Ma se la voglia di scrivere è tanta, l’ispirazione deve ancora arrivare, anche se di argomenti su cui scrivere ne avrei a iosa……

Per il momento saluto i vecchi amici e quelli nuovi che hanno la sventura di imbattersi nel gatto…..

6 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I

il gatto davanti all’armadio…..

armadio.jpgUno degli aspetti positivi della vita da single part-time è di avere tutto l’armadio a disposizione. Ciò vuol dire che l’ansia da cambio stagione (dio parlo come una casalinga disperata) non c’è più. Prima nell’armadio in camera c’erano gli abito della stagione e in quello in cameretta quelli dell’altra stagione. Non ci si poteva sbagliare. Ora ho tutto in un unico armadio. Solo un’anta divide gli abiti leggeri da quelli pesanti. Quelli da mezza stagione stanno un po’ qua e un po’ la……..dove voglio parare vi chiederete voi? Stamattina ho “rispolverato” un abito che non mettevo da qualche mese battezzandolo da mezza stagione. Ho toppato. Certo non è un abito di lino, ma comunque è troppo leggero e appena uscito fuori di casa, con 0° e una nebbia e umidità da paura, mi sono reso conto di aver fatto una cazzata. Sono congelato. Meno male che in ufficio la temperatura è accettabile…….PS: mi rendo conto che l’argomento non è da blogger serio, ma……..bisognava girare pagina       🙂

15 commenti

Archiviato in Senza categoria