Archivi tag: notizie curiose

Malinteso con un ciclista. Aveva la gomma a terra e chiedeva una pompa …nel posto sbagliato…..

In volata verso un bordelloIn volata verso un bordello 

Strano ma vero

Berlino, bordello ecologista offre uno sconto ai clienti ciclisti

14 luglio 2009. Un bordello di Berlino ha messo a punto un innovativo sistema capace, così sperano i responsabili, di attirare i clienti, anche durante l’attuale momento economico non certo positivo, e allo stesso tempo contribuire a rispettare l’ambiente. Tutti i clienti che si recheranno presso la casa d’appuntamento in bici, o con l’ausilio dei mezzi pubblici cittadini, usufruiranno di uno sconto di 5 euro sulla prestazione.Hai voluto la bicicletta? … ora capisco il perché – “La recessione ha colpito duramente la nostra industria – ha detto Thomas Goetz, proprietario del bordello la ‘Maison d’Envie’. Ci auguriamo che lo sconto possa ora attirare un maggior numero di persone. Sarebbe un bene per l’azienda, per l’ambiente e persino per le ragazze”, che potrebbero tenere il proprio lavoro.Tagliati fuori i conducenti delle auto elettriche – I clienti, appena arrivati, dovranno ovviamente dimostrare di esser arrivati con la bicicletta o, in alternativa, presentare il biglietto del bus. Lo sconto permetterebbe di godere di una prestazione di 45 minuti alla modica cifra di 65 euro. “Abbiamo già constatato che in media aderiscono all’iniziativa dai 3 ai 5 clienti al giorno – ha commentato soddisfatto Goetz -. Con lo sconto, inoltre, stiamo dando un importante contributo alla riduzione del traffico. La stessa strada che porta al bordello risulta esser meno congestionata”.Esercitare il mestiere più antico del mondo in Germania è legale – La Germania è uno dei pochi paesi al mondo dove la prostituzione è legale. In tutto lo stato vi sono circa 400.000 prostitute che, già dal 2002, non solo sono autorizzate a svolgere la professione ma risultano esser persino contrattualizzate.  SI LO SO SONO …….MA NON POTEVO TRATTENERMI DAL COMMENTARE QUESTA NOTIZIA. 

Annunci

4 commenti

Archiviato in Ridere, Società e costume, Sport

va be essere pirla…..ma lei se ne sta approfittando!!!!!

 

Strano ma vero

 

Svizzera, cambia ruote dell’auto ma non le fissa: le perde in autostrada

 03 giugno 2009. In Italia il codice della strada non prevede che un automobilista faccia il cambio delle gomme stagione per stagione. In Svizzera, come in altri Paesi, questa risulta esser però la norma. Capita così che, al cambio di stagione, in tanti si cimentino, sebbene non siano dei gommisti, nella doverosa sostituzione dei pneumatici.In alcuni casi è bene affidarsi ad un gommista – La procedura da seguire è semplicissima, ma non sono ammesse distrazioni. Un automobilista dovrebbe allentare i dadi, sollevare l’auto con il crick e rimuovere la ruota, inserire il nuovo pneumatico con i relativi bulloni e, dopo aver abbassato l’auto e tolto il crick fissare con forza i dadi. Non tutti evidentemente sono però sufficientemente pratici.Auto perde le 4 ruote simultaneamente – Un conducente alquanto distratto, dopo aver effettuato il cambio dell’intero treno di gomme, è partito per un week end di relax assieme alla propria famiglia. Percorsi pochi chilometri però è successo qualcosa che avrebbe potuto causare una strage. Le quattro gomme si sono sganciate simultaneamente, lasciandolo l’auto immobile nel bel mezzo dell’autostrada.Per i passeggeri soltanto un grande spavento – “Fortunatamente – hanno detto due agenti della polizia cantonale di San Gallo, i primi a soccorrere l’incauto automobilista e la sua famiglia – nessuno è rimasto ferito e nessun altro veicolo è stato coinvolto”. L’episodio, che avrebbe potuto avere un epilogo ben più drammatico si è concluso dunque con uno spavento che si spera possa servire al conducente da esperienza per il futuro. 

3 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere, Viaggi e vacanze

vatti a fidare …….

 

Strano ma vero

 

Trieste, si sposa e scappa con l’amico dello sposo che guidava l’auto nuziale

 27 maggio 2009. Si sposa e scappa con l’amico che guida l’auto nuziale lasciando sposo e invitati ad attenderla invano al banchetto di nozze. E’ successo a Trieste, protagonista una donna di poco più di 30 anni, Sara, impiegata in una finanziaria di Monfalcone (Gorizia). Lo sposo, Andrea, di 34 anni, impiegato di banca, l’aveva conosciuta circa dieci mesi fa e ora vuole rivolgersi a un avvocato per il risarcimento dei danni materiali e morali.E’ stato bello finché è durato – Il loro matrimonio – riferisce Il Piccolo – è stato celebrato sabato 16 maggio in Municipio, nella centrale piazza Unità. Una trentina di invitati, le foto di rito e, al termine della cerimonia civile, la richiesta della sposa di andare a cambiarsi d’abito per il banchetto. Ad accompagnarla è stato un amico della coppia, che da qualche mese gioca a calcio con lo sposo. Andrea e gli invitati si sono avviati al ristorante ma dopo un po’, visto il ritardo della sposa, hanno cominciato a preoccuparsi e chiamare sui cellulari.Nuova coppia in viaggio di “post nozze” – Dopo un’ora e mezza ha finalmente risposto l’amico-autista che ha passato la sposa. “Ho capito solo ora di aver fatto un errore. Mi dispiace, il mio cuore mi porta da un’altra parte”, ha detto Sara ad Andrea, secondo quanto riporta Il Piccolo. La singolare coppia è partita per la Grecia per una viaggio-luna di miele.

3 commenti

Archiviato in Amore, Attualità, Senza categoria, Società e costume

Quando si dice “sentirsi soli come cani”……

 

deficente.JPGLa moglie vuole troppo bene al cane, marito tenta suicidio

 (ANSA) – FIRENZE, 21 MAG – Un uomo di 41 anni si e’ salvato perche’,dopo aver ingerito del veleno per topi, ha telefonato alla moglie, che ha dato l’allarme al 118. E’ successo a Firenze. Ai soccorritori la donna ha detto che il marito le fa scenate, perche’ lei presta troppe attenzioni al loro cane e che lo aveva sorpreso a preparare polpette avvelenate per Fido. Ieri, il marito le ha telefonato e le ha detto che era in auto, per strada, e si era appena avvelenato. …e poi dicono che il cane è il miglior amico dell’uomo!!!!tse…..il gatto silvestro 

2 commenti

Archiviato in Animali, Attualità, Ridere

Amanti focosi, restano “attaccati”

a volte la vita reale ha più fantasia di quella immaginata…amanti.JPG

Devono essere soccorsi dal 118

Cassiera lei e guardia giurata lui, entrambi sposati e con prole, da tempo erano amanti. Ma la loro ultima performance erotica, nelle toilette del centro commerciale della Bergamasca dove entrambi lavorano, è diventata un incubo per entrambi. Qualcosa, infatti, è andato storto, e i due sono rimasti attaccati. Alla fine, disperati, hanno dovuto chiedere aiuto al 118 che, ancora avvinghiati, ha trasportato i due amanti all’ospedale.Tutto è cominciato, riferisce la “Gazzetta dell’Adda”, quando la cassiera, appena terminato il turno di lavoro, ha cercato il suo amante: la guardia giurata ha detto ai colleghi che si sarebbe allontanato qualche minuto per un caffè e ha raggiunto la donna in un bagno. Qui la loro passione ha preso il sopravvento, e i due si sono avventurati in un rapporto anale. Ma qualcosa è andato decisamente storto, e i focosi amanti non sono più riusciti a staccarsi.Dopo diversi, inutili tentativi, i due hanno dovuto chiedere soccorso al 118: gli infermieri, non senza parecchio imbarazzo, hanno caricato i due sull’ambulanza dopo averli opportunamente nascosti sotto un telo durante il trasporto in barella, e li hanno trasportati all’ospedale per l’operazione di distacco.L’arrivo dell’ambulanza al centro commerciale, però, non è passato inosservato: attorno all’autolettiga si è infatti radunata una folla di curiosi. Tra questi anche il marito della cassiera, che con il figlio si era recato al supermercato per fare la spesa e stava attendendo la fine del turno della consorte. Quando si è accorto che sotto il telo c’era la moglie e che “incollato” a lei c’era un altro uomo, è svenuto ed è stato soccorso dal personale del 118.Pochi minuti dopo il malcapitato si è ripreso, e i presenti hanno dovuto faticare non poco per evitare che compisse una follia. Oltre alla scoperta in flagrante e all’imbarazzante figura, la scappatella dei due amanti si è quindi conclusa anche con il licenziamento in tronco della guardia. La cassiera, invece, si è salvata, almeno dal punto di vista lavorativo, poiché al momento dell'”incidente” non era più in servizio. 

4 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere

palla in buca…..

I colpi proibiti del golf

Incredibile episodio al torneo di Charlotte: una pallina scagliata dall’americano Dufner è finita tra le gambe di una 18enne… A termini di regolamento si gioca la palla dove si trova

La 18enne Miranda Cooper con la pallina atterrata nella peggiore delle posizioni. Ap

La 18enne Miranda Cooper con la pallina atterrata nella peggiore delle posizioni. Ap

MILANO, 5 maggio 2009 – Regola n° 13 del golf: gioca la palla dove si trova. Non sempre facile, ma quasi sempre possibile. Domenica però, a Charlotte, nel corso del terzo giro del Quail Hollow Championship, è successo l’impensabile. La pallina scagliata da Jason Dufner nel corso della prima buca, è atterrata tra le gambe della 18enne Miranda Cooper, comodamente seduta per assistere al torneo, che vedeva in gara anche Tiger Woods.

Raggiunta la 18enne, visibilmente imbarazzata, il giudice di gara si è preso gioco di Dufner, sfidandolo: “Devi giocarla dove si trova”. Ovviamente poi si è trovata una soluzione eccezionale, per una situazione altrettanto straordinaria. Il giudice ha segnato il punto di atterraggio della pallina, Miranda si è alzata e Dufner ha potuto riprendere il gioco dal punto prefissato, senza penalità. E il sospiro di sollievo non è stato solo il suo…  

2 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere, Sport

In aereo, per non farsela addosso va nel bagno business: arrestato

  

21 aprile 2009 – Un passeggero della compagnia Delta, in volo dall’Honduras ad Atlanta, è stato arrestato in quanto responsabile di aver volontariamente violato il divieto di utilizzare la toilette impostogli dal personale di bordo. L’uomo, tale Joao Correa, è stato vittima di una improvvisa urgenza corporale che gli è costata 2 giorni di prigione. Il passeggero, che aveva un biglietto per la classe economica, si è alzato per andare al bagno ma un carrello posto in mezzo al corridoio gli a impedito di raggiungere il suo obiettivo. Quando l’intestino chiama è inutile far finta di nulla, è lui a dettar le regole e a decidere i tempi di massima resistenza.Possiamo parlarne dopo con più calma – Correa, evidentemente consapevole di avere una scarsissima autonomia, ha deciso allora di fare dietrofront e, nonostante il divieto del personale, si è recato alla toilette della sezione business ma davanti al bagno ha trovato una hostess che ha voluto prima “intervistarlo”, con tutta calma, per comprendere il perché di quello spostamento di classe. L’uomo ha spiegato, forse troppo frettolosamente, ma la donna gli ha chiesto di andare a sedersi e attendere che l’altra toilette fosse accessibile.E’ stato incarcerato per 2 giorni e ora attende un processo – Certo, come no, deve aver detto Correa in preda ormai al panico più totale. Spintonata la hostess ha guadagnato l’ingresso del bagno e fatto ciò che andava fatto. L’uomo, convinto che la vicenda si fosse conclusa lì è stato arrestato dagli agenti dell’Fbi non appena giunto a terra. L’accusa nei suoi confronti è quella di aver “interferito con le attività del personale di bordo”. E’ stato scarcerato dopo due giorni ma ora dovrà presentarsi davanti ad un giudice che si spera possa comprendere il suo gesto. NON E’ LA PRIMA VOLTA CHE SCRIVO DI CESSI E AEREI, MA QUESTA TENDENZA DELLE COMPAGNIE AEREE DI NON AIUTARE I PROPRI PASSEGGERI “IN CASO DI BISOGNO” INCOMINCIA A PREOCCUPARMI.LA PROSSIMA VOLTA ALLA HOSTESS, INVECE DEL SUCCO D’ARANCIA CHIEDERO’ IL SUCCO DI LIMONE….NON SI SA MAI.  

2 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere, Viaggi e vacanze

Fanno sesso urlando come ossessi, giudice li condanna

Steve assieme alla moglie Caroline Cartwright

Steve assieme alla moglie Caroline Cartwright 

20 aprile 2009 – Un giudice della Corte di Sunderland, nell’Inghilterra nord orientale, ha condannato una coppia a pagare una multa di 200 sterline, equivalenti a circa 230 euro, per via del “disturbo alla quiete pubblica” causato dalle terribili urla che emettevano nel corso dei loro frequenti rapporti sessuali. Le prove presentate contro la donna, la signora Caroline Cartwright, principale responsabile degli “ululati”, erano schiaccianti.

Fanno sesso urlando come ossessi – A seguito delle 25 segnalazioni e denunce presentate dai vicini di casa, una pattuglia del Dipartimento della Salute Ambientale è stata infatti costretta ad appostarsi nelle vicinanze della loro abitazione per registrare le rumorose effusioni. Il nastro, consegnato al giudice conteneva tracce di 23 differenti tipologie di amplesso. L’agente Pamela Sparks, che ha testimoniato per l’accusa, ha descritto le grida di passione definendole semplicemente “eccessive”.

Giorno o notte per i vicini era sempre e comunque un inferno – Il marito della donna, Steve, ha tentato di far crollare l’accusa definendo 5 dei file audio “normali”, ma il giudice ha preferito sorvolare senza commentare ulteriormente. “Vivere in casa – ha detto al giudice Rachel O’Connor, una delle vicine di Steve e Caroline – è diventato impossibile. Quando ci siamo trasferiti in quel quartiere, nel settembre del 2007, iniziavano a far sesso a mezzanotte e non finivano prima delle 03.00”. Ora le loro abitudini sono cambiate, ma la situazione sembrerebbe ancora insostenibile. Sempre stando al racconto della signora Rachel, “negli ultimi mesi i due coniugi farebbero sesso dalle 06.30 del mattino alle 09.00”.

Prestazioni stanno comunque calando, vicini prudentemente ottimisti – Certo diranno in tanti, almeno ora i vicini possono dormire e, se in appena due anni la durata dei rapporti è diminuita di ben 30 minuti, c’è da sperare che nei prossimi anni venga a cadere del tutto. Comunque sia, il giudice, anche in accoglimento delle lamentele della proprietaria di casa che ha accusato i due di far scappare tutti gli altri affittuari, ha imposto alla coppia di amarsi liberamente, ma limitando i rumori molesti.

 

1°COMMENTO PERSONALE: TUTTO SOMMATO MEGLIO UNA DENUNCIA COSI’ CHE CHE FURTO O RAPINA. ROBA DA INCORNICIARE LA SENTENZA E APPENDERLA IN SALOTTO….

2° COMMENTO PERSONALE: CASPITA 23 TIPOLOGIE DI AMPLESSO INCOMINCIANO AD ESSERE INTERESSANTI. ALLA FACCIA DEL “POCO SESSO SIAMO INGLESI” 

3° COMMENTO PERSONALE: MAZZAO PERò QUANTO SO’ BRUTTI…. 

 

4 commenti

Archiviato in Attualità, Ridere, Società e costume