Archivi tag: serata

Eravamo quattro amici al bar

Nella reatà ieri sera eravamo in un ristorantino molto carino a mangiare pesce e bere un’ottimo vino bianco.

Ci conosciamo da una vita, loro in realtà da quando sono nati, io “solo” dall’adolescenza.

Ormai facciamo fatica a vederci con frequenza. La vita come spesso avviene ci ha fatto prendere strade diverse.

Però quando capita di poter condividere una serata come quella di ieri, sembra che il tempo non sia mai passato.

Ti ritrovi a parlare di tutto un po’, qualcosa del presente e molto del passato…

…come quella volta che per festeggiare la fine della naja ci ritrovammo sdraiati e ubriachi sul pavimento di casa mia (in realtà gli altri si trascinarono almeno fino al divano, io no).

Oppure quella sera in tenda a Piombino, e quelle ragazze di Roma chiedevano di assaggiare il biscotto…mi mangio ancora le mani a ripensarci.

E quando passai per Jack lo squartatore? Se non fosse che la scena del delitto fu la Fiat tipo del mio amico, lui all’epoca avrebbe riso di più.

Tanti episodi raccontati, un filo di malinconia a legarli assieme e un sorriso a sciogliere quel filo.

Sul presente però le vere novità sono due. La prima è che io e il vigile politicamente la pensiamo allo stesso modo (e la cosa mi preoccupa non poco…uno dei due sta prendendo un abbaglio). La seconda è che tutti e tre si sono rifatti una vita sentimentale…con donne decisamente più giovani. Se volessi essere all’altezza dovrei trovarmi una nata dopo la grande nevicata dell’85…naaaaa…non c’ho più il fisico, io.   😉

brindisi

28 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I

quando la semplicità paga

Non servono piani elaborati.

Basta una sera, 4 amici, un piatto di fajitas e qualche ettolitro di sangria.

Parlare dei massimi sistemi economici, del corso prebattesimo  (ma davvero lo fanno?), delle gare di nuoto e della bici che sogna Teto (un’altra?!!!), di quel gol che c’era e del fuorigioco che non c’era, delle domande politically uncorrect (ma ti stai trombando qualcuna?), di quanto picchiava quel margarita che abbiamo preso prima e di come ci brucerà il c… domani con tutto questo peperoncino.

Sorridere e ridere come 4 stupidi che pensano di essere tornati indietro nel tempo, complice il tasso alcolico e l’idea di ripetere la serata quanto prima.

18 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I

Serata TexMex

Ritrovarsi come i 4 amici al bar della canzone di Gino Paoli.
Iniziare con l’aperitivo a base di patatine ultra piccanti (INFERNO c’era scritto sulla confezione).
Cucinare un chili terribile (in scatola) accompagnato da pomodorini, formaggio, tacos, nachos tortillas e soprattutto fiumi di birra.
Chiudere con le tortillas alla nutella e con almeno 4 o 5 giri di tequila limone e sale.
Gelato e caffè per sciacquarsi la bocca.
…e un ultimo giro di tequila non vuoi fartelo?

Bella la serata TexMex. Ci voleva proprio. I cadaveri nella foto ne sono la testimonianza.

Ora però a nanna….mi si chiudono gli occhi!

5 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I

2 luglio

Bella serata quella di ieri. Serata al Dal Verme dedicata a Sciascia. Letture bellissime. Impagabili quella “letta” da Laura Morante (dio che fascino che ha) e quella scritta da Flavio Soriga.Da trance ipnotica il concerto finale di John De Leo (era la prima volta che lo ascoltavo è mi è piaciuto moltissimo) illustrato live sul grande schermo da un grafico.Si….proprio una bella serata. laura_morante.jpg

2 commenti

Archiviato in Arte e cultura, me myself and I, Senza categoria