Elogio ai ditalini

La premessa è che oggi ero in versione imbruttito da influenza. Poi vabbè…non era proprio influenza, ma solo un brutto raffreddore, però ero abbastanza conciato tanto da preferire rimanere a letto piuttosto che avventurarmi come uno zombi in ufficio…“tanto la giornata dovrebbe essere tranquilla”…pensavo, che illuso.

Pur rimanendo a casa infatti, la giornata è stata tutt’altro che semplice….telefonate, mail, whatsup….insomma ho sperimentato che il telelavoro è una realtà possibile…con tanto di abituale incazzatura col mio capo.

Ma non è di questo che vi volevo annoiare.

Volevo invece raccontare di come il mio pensiero sia andato, durante la mia succulenta pausa pranzo, ai geni del marketing della Barilla.

Avevo infatti deciso di prepararmi una fantastica minestrina coi ditalini….e mentre maneggiavo la scatola fra le mani pensavo….“ma solo a me vengono in mente pensieri pruriginosi pensando ai ditalini?”

No perchè è come se facessero dei biscotti tipo…“i segaioli del mulino bianco”.

Mi immagino le riunioni di marketing alla Barilla….il business plan sui ditalini, coi commenti del direttore marketing…“coi ditalini abbiamo riempito un buco nei prodotti da brodo”…per non parlare di chi lavora sulla linea di produzione…“ma di cosa ti occupi tu? Ditalini…mi occupo della qualità, devo essere sicuro che vengano bene”

Vabbè…lo ammetto….questo post-minkia è stato fatto solo per aumentare il traffico sul mio blog, vai col tag! 😉

 

 

18 commenti

Archiviato in il gatto syl, me myself and I, Ridere

18 risposte a “Elogio ai ditalini

  1. Sono entrato infatti attirato dal titolo.

  2. Condivido i pensieri pruriginosi. E quanto a marketing, geni sono geni. Anche Banderas come testimonial ha un suo perché…mio figlio è convinto di mangiare gli stessi biscotti di Zorro! 😂

  3. Ah, solo io sono arrivato pensando di contestare tipo:

    Minestrine? Ciccio, febbre o non febbre qui s’ha da andare di spaghetti allo scoglio, pure che poi la cucina si trasformi in (e resti) un campo di battaglia!

    Eh, non li fanno più gli imbruttiti di una volta, che pensavano solo a lordare e mangiare, trascinandosi dal divano al letto…

  4. o è la febbre o… passa il numero del pusher

  5. ahahahah! scompisciata!!!!!!

  6. Al titolo mi son chiesta perchè mai un maschio dovesse elogiare i ditalini…
    Però mi sconvolge di più il fatto che tu faccia la minestra in brodo coi ditalini, che si sa, sono perfetti da cuocere nel passato di verdura o nella pasta e fagioli (alla veneta) se proprio non c’è il maltagliato…
    La minestrina si fa coi risoni, eventualmente midolline o tempestine! Le suore alla materna la facevano con stelline ed anellini, ed io non li sopporto da allora…
    Se proprio devi tirarti su, coi capelli d’angelo frantumati.
    😉

  7. …“i segaioli del mulino bianco”.

    se l’alternativa è ingropparsi la gallina… 😀 😀 😀

  8. Ahahah xD Che risate!
    Gatto Syl,però, secondo me ci stanno meglio le farfalline in brodo 😀

  9. Hahahahahaha fantastico 😂 Barilla the best ahahahah non ci avevo mai pensato comunque, chissà come fanno ad essere seri quando parlano dei ditalini ahahahha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...