24/7 – Non so nemmeno perché lo scrivo qui

Sylvestrino è ricoverato da 5 giorni. Ormai non ce la faceva più a camminare senza stancarsi, dormiva sempre…speravamo che l’aria di Riccione potesse dargli stimoli positivi ma invece niente.

Abbiamo chiesto al neurologo che l’ha visitato se non fosse il caso di ricoverarlo per fare più velocemente gli esami che doveva fare e così è stato.

L’hanno rivoltato come un calzino, esami su esami fino all’ultimo, la risonanza magnetica.

Poco dopo averla finita i medici ci hanno convocato. Non un buon segno.

Nello studio dove ci hanno accolto erano in 6 e anche questo non era un buon segno.

Dentro di me avevo una grande paura che non avevo mai confessato a nessuno, proprio per esorcizzarla, ma così non è stato e la diagnosi è una mazzata sui denti.

Tumore al cervello.

5 centimetri per 4. Ci hanno ftto vedere le immagini ed è impressionante, è come se avesse una pallina da ping pong ficcata in mezzo al cranio.

E’, almeno quello, operabile. Ci hanno trasferito in un ospedale specializzato in questo tipo di interventi. Sarà un’operazione lunga, con tante incognite (riusciranno a togliere tutto? Riusciranno a non ledere parti del cervello?) e con un decorso lungo. Lunedì o martedì sarà il giorno della verità.

Lui è tosto, ha voluto sapere tutto anche se a volte sembra non abbia capito bene che cosa gli sia capitato.

16 anni (ormai lui dice che va per i 17).

Ho paura e ne ha anche mia moglie anche se ovviamente a lui non lo diamo a vedere. Cerco di essere sempre ironico, sorridente, di sfotterlo come sempre.

“Chissà se una volta operato non torni ad avere gusti musicali più decenti” gli ho detto quando mi ha chiesto di sentire questa canzone. Oggi è il 24/7.

“Seguo soltanto il mio cuore (cuore)
Anche se porta a un errore”

13 commenti

Archiviato in figli, il gatto syl, me myself and I, Senza categoria

13 risposte a “24/7 – Non so nemmeno perché lo scrivo qui

  1. Sono senza parole.
    Un grande abbraccio e… forza! ❤️

  2. Al cervello fa più impressione, ma non è il peggio. Non conosco nessuno sopravvissuto più di una manciatina d’anni a un tumore al fegato o al pancreas; al cervello sì. Lui NATURALMENTE è uno di quelli sì.

  3. In questi casi le parole servono a poco. La Vita purtroppo ci mette alla prova e per superare sempre queste prove, bisogna essere solidi e consapevoli di come sia tutto così effimero.

    Auguri per il tuo ragazzo. Fatti sentire e non abbandonare mai la speranza.

  4. Non ho parole. Davvero. Mi dispiace molto. Il fatto che possano operarlo è nella sfortuna una grande fortuna. A voi serve coraggio. Un abbraccio immenso

  5. Sono senza parole. Andrà bene. Per tutti voi.
    Un abbraccio forte

  6. Un abbraccio forte forte ❤️❤️❤️

  7. Roberta

    Un tuffo al cuore…riportata indietro di 15 anni fa.. andrà tutto bene…la medicina oggi fa veri miracoli… Auguro al tuo ragazzo ogni bene..a voi molta forza..ti mando un sorriso e un forte abbraccio… Fatti sentire..ci tengo molto!!!

  8. Parole che non servono, le mie. In ogni modo, coraggio e forza. Sono certa che andrà bene. G

  9. Bia

    Non riesco neanche a commentare perché leggendo mi sono congelata. Ti mando il più grande degli abbracci, e ti prego continua a scrivere, facci sapere come va ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...