…delle coccole e dei capelli

Mia madre mi ha sempre tagliato i capelli. Era una parrucchiera, di quelle che non si ammalava mai, ma nel caso solo di lunedì.

Finchè ero piccolo me li tagliava in negozio, dove tra l’altro mi teneva quando uscivo dall’asilo e mi facevo leggere le storie di Topolino in braccio alle sue clienti. Lo faceva la sera, prima di chiudere con la cler tirata giù a metà per evitare che qualche cliente ne approfittasse per una piega fuori orario.

Poi ha iniziato a tagliarmeli a casa, perchè da adolescente mi imbarazzava andare in un parrucchiere da donna.

Lo ha sempre fatto. Solo due volte sono andato da un barbiere. La prima volta fu qualche giorno prima che partissi per il militare. Fino ad allora li avevo sempre portati lunghi…avete presente Branduardi? Si rifiutò letteralmente di tagliarmi almeno 20 cm. di chioma. Poi se ne fece una ragione e da li riprese a curarmeli anche se avevo la stessa capigliatura di Bennato quando incominciò ad imborghesirsi.

Le seconda circa vent’anni fa, quando decisi un ulteriore salto di livello e volli portarli corti corti corti…a spazzola. Anche in quel caso mi consigliò di andare da uno specialista perchè lei non se la sentiva.

Poi, anche da quella volta, se ne fece una ragione e incominciò ad usare il rasoio elettrico anche sulla mia testa.

Oggi continua a farlo. Io e mio padre siamo rimasti i suoi unici fedeli clienti, però penso che sia uno dei suoi modi per continuare a coccolarci un po’. Passa il rasoio, poi le forbici e con le mani, un po’ tremolanti, accarezza delicatamente la cute, alla ricerca di qualche capello ribelle. Lo fa guardandomi dal grande specchio del bagno, facendo un po’ fatica nel mettere a fuoco alternativamente i capelli vicini e lo specchio più lontano.

Stasera quando sono andato a cena dai miei, come sempre avviene il lunedì, prima mia mamma mi ha mostrato l’esito della biopsia, poi il cerotto che le hanno messo per quella ciste che le hanno tolto e infine mi ha ricordato i prossimi esami che dovrà fare in ospedale. L’ho lasciata parlare, abbiamo commentato insieme, l’ho consolata un po’, visto che è sempre giù di corda, e poi le ho chiesto pimpante, anche per cambiar discorso:

“Mà, non è che stasera mi tagli i capelli?”

Lei mi ha sorriso sorniona rispondendo…”avevo già messo il rasoio in carica”.

Ora mi sto accarezzando la cute…sembra velluto.

parrucchiera

edoardo bennato w la mamma

Annunci

44 commenti

Archiviato in Amore, il gatto syl, me myself and I, Senza categoria

44 risposte a “…delle coccole e dei capelli

  1. Paola

    Bellissimo e tenerissimo

  2. come celi attraverso le parole….
    dolce e tenero ma solo per poco che non si sa mai….

  3. mailov

    La mamma che sorride sorniona è troppo mammasyl!!! 😀

  4. ludmillarte

    viva la mamma sì! e viva le coccole (pare sia il tema del giorno;))

  5. CrazyAlice

    Che bella immagine…io non sono una parrucchiera, ma avrei sempre voluto farlo…anch’io adoro tagliare i capelli al mio cucciolo irrequieto, tanto che l’ultima volta a seguito di una sua mossa repentina e non prevedibile ho dovuto aggiustarglieli a mo’ di fraticello…è vero, è una sorta di coccola… sono una serie di carezze…i capelli scivolano tra le mani…si accarezza la testa…
    Gran bella immagine…
    Complimenti…

  6. mi sono commossa,
    un gesto bellissimo e molto intimo tra madre e figlio….
    🙂

  7. Anch’io, come made57, mi sono commosso.
    Davvero un gran bel post.

    Hasta
    Zac

  8. Il taglio dei capelli è tenere stretto al cuore quello scambio di tenerezze del passato, cullare il bimbo che nel cuore non muore mai, dare ad una mamma la giusta riconoscenza per aver fatto mille sacrifici. Si dice, ed è vero, che anche da babbioni, quando si sta veramente male e si sta per abbandonare la vita si invochi la mamma per accompagnarci, senza paura. Carla

  9. Io invece del collirio uso regolarmente i tuoi post! 😆 bellobellobello.
    Io adoravo tagliare i capelli ai miei figli.Rasoio sempre pronto e carico! Tagliarli le unghie perchè con la sinistra non erano capaci.
    Visto che il mio mestiere è estetista oggi potrei scacciare punti neri… ma ormai il grande non si lascia più neanche sfiorare….e quel brusco ” non toccarmi” per me è come un ” non amarmi” ed io da mamma amore ne ho ancora tanto da dare… Intanto continuo a farmi il collirio “fai da te” .
    Per la tua mamma un grande in bocca al lupo!

  10. una passata di forbice che è una carezza. Anche mia madre era parrucchiera ma lasciò il suo lavoro per me 😦 Ogni tanto mi tagliava la frangetta ma solo per non pagare la parrucchiera. Uff… Rileggo il post così mi torna il sorriso 🙂

  11. 21

    Mi hai fatto venire in mente un episodio della mia infanzia. Durante le scuole medie mia madre mi tagliava i capelli, ma giusto un pochetto. Perché se i miei amici avessero notato i capelli corti fatti dal barbiere, mi avrebbero punito con la terribile tradizione de “la calata del barbiere”.

    Dalle mie parti ogni volta che qualcuno si taglia i capelli deve attraversare una valle di lacrime per cui tutti quelli della classe sono legittimati a darti uno schiaffo della potenza di 10 Megaton sul collo liscio come velluto.

    Per questo, mamma me li tagliava giusto quel pochetto per passare inosservato. Capisci che storia di merda?

    (comunque piacere, 21)

  12. Questo post è magnifico…

  13. Mia madre mi ha sempre fatto tagliare i capelli “alla maschietta” fino a tutto il liceo. Perchè era convinta che così si fortificassero e soprattutto che io non avessi un visto per portarli lunghi, mentre mia sorella si.
    “Maschietta” è un termine che ho aborrito per anni.

    Bel post, caldo, familiare, affettuoso. 🙂

  14. Che bei ricordi, legati alle piccole cose quotidiane…

  15. MyP

    Le mamme si inventano qualsiasi cosa pur di coccolarci. E noi ce ne inventiamo altrettante pur di farci coccolare.
    Mi piace pensare a quel vostro momento. Vi penso felici. 🙂

  16. Buongiorno! tempo fa ci si conosceva… beh, noi (notare il plurale), si sarebbe tornati!
    SuperGiovane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...